Allarme truffe telefoniche ad Agropoli

AGROPOLI. Nella giornata di ieri sono state tentate delle truffe telefoniche ai danni di due anziane di Agropoli. Il primo caso riguarda una donna che ha ricevuto una chiamata sul telefono fisso in cui si è sentita più volte chiamare “nonna” e ha subito pensato trattarsi del nipote.

Truffe telefoniche: il modus operandi dei malfattori

Questa voce, fingendosi il nipote, ha affermato di non poter ritirare un pacco perché si trovava fuori casa in quel momento, quindi le ha chiesto di poterlo far consegnare a casa sua. In caso contrario, avrebbe perso il pacco e l’anticipo già versato di 500 euro.

Alla donna è stato quindi chiesto il numero di cellulare per poter essere contattata dal consegnatario. Mentre la telefonata era ancora in corso, ha squillato infatti immediatamente il cellulare e le è stato richiesto l’indirizzo di casa per la consegna.

Subito dopo le è stata però richiesta una somma di 4.800 euro per il ritiro del pacco e a questo punto la malcapitata ha capito trattarsi di una truffa.

Le altre segnalazioni

Una situazione analoga è avvenuta più tardi anche ai danni di un’altra anziana di Agropoli. Alla donna ha risposto la stessa voce fingendosi il nipote e sostenendo di aver bisogno di soldi oppure di oro in alternativa.

Stando alle segnalazioni presenti sui social, però, questi casi non sarebbero isolati ma i tentativi di raggiro nella giornata di ieri sarebbero stati molteplici. L’inivito è sempre quello di fare attenzione e a diffidare da chiede denaro – soprattutto cifre ingenti – per la consegna di un pacco.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE