I “no green pass” pronti a bloccare le stazioni del Cilento

Sono 54 le città in cui il prossimo 1° settembre è annunciato un blocco delle stazioni ferroviarie per manifestare contro l’obbligo del green pass che entrerà in vigore in quella data per chi viaggia sui treni a lunga percorrenza.

“Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno”, si legge sulla chat Telegram intitolata ‘Basta dittatura’ dove fino a ora sono state organizzate le manifestazioni dei ‘no Green pass’.

I promotori dell’iniziativa dicono che l’evento è “organizzato dal popolo, autogestito, pacifico”. L’appuntamento è alle ore 14.30 davanti le stazioni ferroviarie. Si resterà sul posto fino a sera.

L’iniziativa coinvolgerà anche le stazioni di Agropoli – Castellabate, Sapri e Vallo della Lucania.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

4 commenti

  1. Andassero al diavolo detto in modo non offensivo. Esiste l interruzione di pubblico servizio ai danni delle persone serie

  2. Un appello alla stazione dei carabinieri di Agropoli per scongiurare il blocco,devo partire per problemi urgenti!!

  3. Se rimane una manifestazione pacifica, è santa e benedetta. Ricordate che dopo i “No Green/Nazi Pass” toccherà al resto della popolazione!