Dopo quasi una settimana disincagliata l’imbarcazione arenata a Torre di Mare

CAPACCIO PAESTUM. Si sono concluse questa mattina le operazioni di disincaglio della barca a vela che ormai da quasi una settimana era arenata in località Torre di Mare. Ad intervenire il personale del cantiere navale “Schiavone” di Acciaroli che ha provveduto a rimettere la barca a vela lunga circa 17 metri in posizione. La stessa sembra non abbia subito danni.

E’ stato così possibile trainarla fino al porto di Agropoli dove verranno eseguite verifiche tecniche da parte degli uomini della guardia costiera. Sul caso indagano gli uomini della capitaneria di porto, guidati dal comandante Valerio Di Valerio.

Bisognerà comprenderà perché l’imbarcazione condotta da alcuni turisti francesi, si sia insabbiata. Probabilmente non è stata ancorata adeguatamente.

Complesse le operazioni di disincaglio che inizialmente erano state poste in essere tramite un peschereccio che però non era riuscito a trainare a largo il natante.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Un commento

  1. Un grazie particolare ed un apprezzamento sentito va a Giovanni Schiavone ed al suo personale per essere stato capace di risolvere un problema impegnativo che altri, nonostante i soccorsi immediati, non era stato in grado di portare a compimento.
    Schiavone ha dimostrato, ancora una volta, di essere un Cantiere serio ed affidabile anche per la nautica da diporto