Cannabis coltivata su area demaniale: scatta il sequestro a Bellosguardo

Continua l'attività dei carabinieri finalizzata a reprimere il fenomeno della coltivazione di cannabis

BELLOSGUARDO. Continua l’attività di controllo del territorio da parte dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina finalizzata a reprimere il fenomeno della produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Piante di cannabis: il sequestro

L’ultima attività ha visto protagonisti i carabinieri della stazione di Bellosguardo. I militari hanno rinvenuto in un’area rurale delle piante di cannabis, coltivate in un terreno demaniale.

Dopo indagini e appostamenti è scattato il sequestro. Un centinaio le piante poste sotto sequestro. Si indaga per rintracciare i responsabili della coltivazione.