Licenziamento per giusta causa, la guida al ricorso dalla A alla Z

Come funziona il licenziamento per giusta causa?

Timbrare il cartellino, sedersi in ufficio e vedere la lettera di licenziamento firmata sulla scrivania è probabilmente una delle paure più grandi dei lavoratori dipendenti, sopratutto in un periodo di forte incertezza e instabilità economica come quello che stiamo vivendo adesso.

Tuttavia, nonostante ciò che vediamo giornalmente in film e serie tv di vario genere, il licenziamento è una procedura regolata dalla legge, che non può avvenire in qualunque caso a sola discrezione del datore di lavoro.

Stando alla nostra legislazione il contratto di lavoro può essere interrotto soltanto per motivi giustificati e comprovati, sia per quanto riguarda la stabilità economica dell’azienda stessa, che la condotta del singolo lavoratore.

Il famoso licenziamento per giusta causa è quindi un provvedimento che può essere preso dal datore di lavoro per interrompere immediatamente il contratto di lavoro con un dipendente che mette in atto gravi comportamenti durante lo svolgimento delle sue mansioni.

Tra i comportamenti definiti gravi che possono portare al licenziamento per giusta causa troviamo l’assenteismo, l’uso illecito di permessi e malattie, l’utilizzo di sostanze alteranti prima o durante il turno, il furto e tanto altro ancora.

Per riuscire a finalizzare il licenziamento per giusta causa il datore di lavoro deve fare affidamento agli investigatori di voxinvestigazioni.it, che raccoglieranno tutte le prove necessarie a supporto della lettera di licenziamento, con la possibilità di mostrarle anche in sede legale qualora fosse necessario.

Come difendersi dal licenziamento per giusta causa?

E’ inutile negare che il mondo del lavoro è cambiato radicalmente nel corso degli ultimi anni, ed uno strumento come il licenziamento per giusta causa è stato utilizzato varie volte in maniera illecita dai datori di lavoro, magari per allontanare un dipendente particolarmente antipatico o per lasciare un posto libero all’interno dell’ambiente lavorativo da destinare a qualcun altro.

Come difendersi dunque?

 A questo punto della situazione entra in gioco il Jobs Act, che permette al lavoratore in base alla situazione lavorativa di venire reintegrato sul posto di lavoro o ricevere un indennizzo economico calcolato in base all’anzianità raggiunta.

 Per licenziamenti illegittimi, che non fanno però parte della giusta causa, risalenti al 7 Marzo 2015 è previsto un indennizzo economico. Per quanto riguarda invece i licenziamenti illegittimi classificati dal datore come giusta causa è previsto il reintegro sul posto di lavoro dimostrando la falsità delle accuse.

In questo caso, per raccogliere le prove necessarie alla reintegrazione sul posto di lavoro, anche il dipendente potrà fare affidamento agli investigatori privati di Voxinvestigazioni.

E’ doveroso da parte nostra sottolineare che in contesti lavorativi aziendali con meno di 15 dipendenti le tutele per il lavoratore si riducono drasticamente.

In quest’ultimo caso non è prevista la reintegrazione neanche qualora si fosse in grado di dimostrare la falsità delle accuse, e sarà necessario accontentarsi di un indennizzo pari ad una mensilità per ogni anno di lavoro, con un massimo di sei mensilità erogabili.

Come agiscono gli investigatori sul licenziamento per giusta causa?

Per tutelare un dipendente vittima di licenziamento illegittimo, classificato come giusta causa, entrano in gioco gli investigatori privati che si occuperanno della raccolta prove da mostrare in fase di ricorso.

Durante il ricorso sarà di fondamentale importanza riuscire a raccogliere ogni prova che possa dimostrare la falsità delle accuse mosse dal datore di lavoro, partendo dalle presenze, fino a turni, straordinari ed eventuali incentivi di produzione erogati.

 Grazie al lavoro degli investigatori privati sarà possibile costruire una difesa valida contro il datore di lavoro che accusa in maniera illegittima, con la possibilità di venire reintegrati sul posto di lavoro o percepire l’indennizzo economico di cui abbiamo parlato pochi secondi fa!

Descrizione: come funziona il licenziamento per giusta causa e come difendersi da accuse illegittime grazie agli investigatori privati.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.