Bimbi autistici, Codici Cilento: “Ingiusta riduzione dei servizi sanitari”

"Non possiamo consentire che a pagare il prezzo delle inefficienze del sistema sanitario regionale siano sempre e solo le fasce più deboli"

CODICI, associazione nazionale dei consumatori, s’è schierata a fianco dei bambini affetti da sindrome dello spettro autistico, che hanno subito una drastica riduzione dei servizi sanitari finanziati dall’Asl di Salerno. L’associazione fa sapere che sosterrà con determinazione le iniziative avviate in questi giorni dei genitori di questi bimbi.

Ridurre le risorse per le terapie dei bimbi con sindrome autistica equivale a limitare il loro percorso verso una maggiore integrazione e maggiore autonomia nella nostra società – dice l’avvocato Giuseppe Perillo segretario di CODICI Cilento – Non possiamo accettare e consentire che a pagare il prezzo delle inefficienze del sistema sanitario regionale siano sempre e solo le fasce più deboli. Siamo fiduciosi che il buon senso prevalga così che alla fine l’Asl di Salerno e la Regione Campania ritornino sui loro passi, ripristinando i servizi sanitari per i bimbi affetti da spettro autistico”.

L’associazione – prosegue Perillo – non resterà certamente a guardare, nell’ipotesi in cui l’Asl di Salerno perseveri nella riduzione dissennata delle prestazioni sanitarie a favore dei bimbi con autismo, siamo pronti ad andare fino in fondo in questa battaglia“.

“Queste ingiustizie che vivono i cittadini del Sud sono anche la conseguenza delle iniquità che si rilevano nel fondo perequativo sanitario nazionale, cosa che oramai ci trasciniamo da molti anni”, concludono dall’associazione.

Ti potrebbe interessare anche