Feto morto all’ospedale di Battipaglia: 5 medici indagati

Oggi i funerali della piccola Noemi. Dopo la morte del feto i genitori hanno sporto denuncia e chiedono di appurare eventuali responsabilità

Cinque medici hanno ricevuto l’avviso di garanzia e rischiano di dover rispondere della bimba nata morta presso l’ospedale di Battipaglia. I fatti risalgono allo scorso 14 giugno. Entro questa settimana si conosceranno i primi risultati dell’autopsia. Intanto il pm ha firmato cinque avvisi di garanzia per l’intera equipe di Ginecologia ed Ostetricia del Santa Maria della Speranza di Battipaglia. Si tratta di quattro medici ed una ostetrica.

Feto morto a Battipaglia, questa mattina i funerali di Noemi

I genitori sperano di sapere la verità sulla morte della piccola Noemi, la bimba di Battipaglia mai nata. Questa mattina si sono tenute le esequie presso la chiesa Maria Santissima del Carmine al rione Stella.

In tanto hanno mostrato vicinanza alla famiglia. Secondo i genitori la morte del feto alla 36eiesima settimana di gravidanza sarebbe stata causata da un errore medico. Accusa tutta da chiarire.

La denuncia

I carabinieri, dopo la denuncia, si sono recati in ospedale dove hanno sequestrato la cartella clinica e raccolto le deposizioni di medici e familiari

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!