Trending

Tragedia di Palinuro: la bimba è morta per annegamento

L’esame del medico legale ha fatto luce sulle cause del decesso. La Procura di Vallo della Lucania ha aperto una indagine

É morta per annegamento dopo un volo di 50 metri. É precipitata in mare nei pressi di Punta della Quaglia subito dopo la Grotta Azzurra di Palinuro. Tragedia ieri mattina nella località balneare del Cilento. Margarita, bimba tedesca di 5 anni ha perso la vita mentre faceva trekking insieme ai genitori, le tre sorelline e il fratellino.

Bimba morta a Palinuro: la tragedia

“L’ho vista scivolare e poi cadere nel vuoto come una pietra, davanti a me si è aperto l’inferno” . 

Il papà disperato l’ha più volte ripetuto ieri pomeriggio ai soccorsi. Ha assistito impotente alla tragedia. Lui aveva in braccio il figlio più piccolo, il maschietto di un anno. La tragedia é accaduta in pochi secondi.

I genitori non hanno potuto fare niente per evitare il peggio. Subito hanno raggiunto il porto, hanno chiesto aiuto al titolare di una società di noleggio di imbarcazioni. Volevano andare a recuperare la figlia. Immediatamente il barcaiolo li ha accompagnati alla Capitanerai di Porto. Una motovedetta della Guardia Costiera è partita per recuperare Margarita ma quando gli uomini del comandante Francesca Federica Del Re sono arrivati sul posto per la piccola non c’era più nulla da fare. 

Il corpicino senza vita è stato trasportata al porto. Sul posto anche i carabinieri  della compagnia di Sapri guidati dal Capitano Matteo Calcagnile e i sanitari del Saut  con una ambulanza della Misericordia. I sanitari hanno dovuto assistere anche i familiari sotto choc per l’accaduto. La tragedia si è consumata alle spalle dl  Porto su per il sentiero del Fortino. La famiglia tedesca dopo il primo tratto turistico,  facilmente percorribile,  si è avventurata nel tratto più escusionistico. Arrivati all’antica Torre la bimba si è sporta troppo, quindi ha perso l’equilibrio precipitando a mare.  

L’esame del medico legale

L’esame esterno eseguito dal medico legale Adamo Maiese ha riscontrato ferite provocate dalla caduta giù dal precipizio, ma non sarebbero state letali. Margarita  è morta annegata. La salma é stata trasferita presso la sala mortuaria dell’ospedale San Luca ed è  stata liberata già nella serata di ieri. Non sarà eseguita l’autopsia. 

Resta al San Luca in attesa che i genitori possano organizzare il rientro in Germania. Entrambi sotto choc sono stati ascoltati dal sostituto procuratore Rizzi. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vallo ha aperto un fascicolo di indagine. I due genitori rischiano l’iscrizione nel registro degli indagati per omicidio colposo. Una tragedia immane. La famiglia tedesca da circa un mese alloggia in una struttura turistica di Salerno da dove si spostavano in treno o in taxi per seguire la loro grande passione per l’escursionismo. Nei giorni scorsi erano stati anche ad Ascea. Venerdì avevano già raggiunto Palinuro, dopo una gita barca avevano fatto rientro a Salerno per poi ritornare ieri mattina. 

Questa volta avevano deciso di effettuare il sentiero del Fortino. Purtroppo il destino crudele non ha lasciato scampo alla piccola Margarita,  la terza dei cinque figli. “Non abbiamo fatto in tempo a conoscerci – le parole di Luigi Merola guida escursionista di Palinuro- con il papà di Margarita ci siamo scambiate email e lunghi messaggi. Erano settimane che stava preparando le sue escursioni nel Cilento. Quando mi hanno informato della tragedia non riuscivo a crederci”. La notizia si è diffusa velocemente a Palinuro, destando rabbia e dolore. 

La vicinanza della comunità

“Esprimo vicinanza alla famiglia. Sono molto rammaricato per l’accaduto. È una tragedia che sconvolge l’intera comunità” le parole del sindaco Carmelo Stanziola. Il primo cittadino ha subito organizzato l’ospitalità per le sorelline e il fratellino. Sono stati sistemati in un albergo vicino al porto dove hanno aspettato il papà e la mamma. Per la notte la famiglia ha preferito rientrare a Salerno.

Il papà laureato in lingue parla discretamente l’italiano. Ha ringraziato tutti per la vicinanza e il calore dimostrato nei confronti della sua famiglia in un momento di grande dolore. La moglie distrutta per la morte della piccola Margarita e per il solo pensiero di doverlo comunicare alle sorelline. 

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE