Agropoli: parla Roberto Funicello, ideatore dell’Half Marathon, significativa realtà sportiva del Cilento

Dopo il lungo periodo di fermo a causa del Covid-19, a breve sul territorio cilentano torneranno a gareggiare atleti provenienti da tutte le parti d’ Italia

Era la primavera del 1999, quando Pietro Mennea, il più grande atleta italiano, passeggiando nella zona archeologica dei Templi di Paestum insieme alla moglie Manuela e al carissimo amico Roberto Funicello, affascinato dalla cornice antica e dal paesaggio culturale, suggerì a Roberto di creare un evento podistico proprio tra Agropoli e Paestum, che coniugasse lo sport con i beni culturali ed il turismo.

È da lì che nacque l’idea della mezza maratona, con partenza da Agropoli e giro di boa nell’area archeologica di Paestum.

Dopo una prima edizione, datata 2 Luglio 2000, con 220 partecipanti, negli anni la gara è cresciuta, in maniera esponenziale, fino a superare i 2500 concorrenti, creando così un importante circuito economico per il territorio cilentano… 2500 concorrenti con al seguito 500/600 persone, tra amici e familiari, che sceglievano la cittadina di Agropoli, per un week end all’insegna dello sport, del turismo e del relax.

Purtroppo, anche questa manifestazione sportiva, come il resto degli eventi, si è dovuta sottoporre al periodo di fermo forzato, imposto dal Covid-19 e a due anni dall’ultima corsa, fa eco nei pensieri dell’organizzatore Roberto Funicello, il ricordo di quel fischio d’inizio!

Roberto è allenatore di tanti ragazzi e innumerevoli campioni in tutta la provincia di Salerno, allenati al 1986 ad oggi sulle piste dello stadio Vestuti di Salerno, del Pastena di Battipaglia e chiaramente dello stadio Guariglia di Agropoli.
Ha insegnato in tanti istituti della provincia di Salerno, fino ad arrivare alla sua destinazione definitiva, il Liceo A. Gatto di Agropoli.

“Credo che la pandemia ha apportato danni ingenti alla nostra economia territoriale… tante le manifestazioni, sia grandi che piccole, che sono state bloccate dalle normative in vigore, in primis e in secondo luogo, dalla paura”, spiega.

Qualcosa si poteva fare lo stesso, rispettando le regole – aggiunge – Non dimentichiamoci che la nostra Terra, il Cilento, vive principalmente di questo, di agricoltura ma soprattutto turismo e per più di un anno, tutte le strutture sono rimaste al palo, subendo perdite non indifferenti”.

Poi un’attesa novità: “Per ciò che riguarda il mio settore, sono lieto di annunciare che a brevissimo riparto con una delle mie storiche manifestazioni, la Transmarathon, giro podistico a tappe nel Parco Nazionale del Cilento, dalla notte di San Lorenzo, martedì 10 Agosto con la tappa da Piano Vetrale a Orria, ospiti del gentilissimo primo cittadino, l’ ing. Mauro Inverso, per proseguire poi mercoledì 11 Agosto con la Prignano Ogliatro Prignano, il 13 Agosto dal Santuario della Madonna del Granato a Capaccio Capoluogo e concludendo nella sera del 14 di Agosto ad Aquara, dal sindaco Marino che come ogni anno accoglierà in maniera impeccabile tutta la troupe del giro podistico, dedicandoci un meraviglioso finale”.

“Sulla scia del mio amico e atleta simbolo Pietro Mennea, che ha battuto il tempo, non ci arrenderemo e batteremo anche questi tempi duri!”, conclude.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Annalisa Siano

Annalisa Siano, 30 anni, Agropoli. Laureata in Lettere Moderne. Event & PR Manager, responsabile risorse umane per O Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!