Addio a Franco Battiato: incantò il Cilento al Meeting del Mare e Segreti d’Autore

Il mondo della musica piange Franco Battiato. E’ deceduto a 76 anni (compiuti lo scorso 23 marzo) nella sua casa di Milo. Era da tempo malato e lontano dai palcoscenici, ma nessuno lo ha mai dimenticato. Nei suoi 50 anni di carriera ha realizzato brani indimenticabili, entrati nella storia della discografia italiana e non solo.

Franco Battiato: una carriera di successi

Franco Battiato ottenne il suo primo contratto discografico mezzo secolo fa grazie all’amico Giorgio Gaber che tra l’altro, insieme a Caterina Caselli, (i due conducevano il programma “Diamoci del tu”) ha ospitato, nel 1967, la sua prima apparizione televisiva.

Lungo questi decenni Franco Battiato ha costruito un percorso davvero unico nel panorama italiano. Un ironico libero pensatore che ha praticato l’arte della provocazione e che ha avuto pure una breve esperienza (non retribuita) come assessore alla Regione Sicilia con la giunta Crocetta, durata da novembre 2013 a marzo 2014 e finita in modo a dir poco burrascoso. E’ stato anche un apprezzato pittore.

La sua presenza nel Cilento

Il Cilento ha avuto modo di conoscere e apprezzare dal vivo Franco Battiato. Il suo ultimo concerto nel 2014 quando incantò il pubblico del Meeting del Mare di Marina di Camerota.

Franco Battiato durante le prove per il Meeting del Mare

Franco Battiato ritornò un anno dopo a Valle Cilento per la rassegna culturale Segreti d’Autore di cui era già stato protagonista nel 2013.
Ospite di Ruggero Cappuccio, disse: “Nessuno di noi muore mai ciò che facciamo è solo passare da uno stato all’altro”

I funerali si terranno in forma privata.

Ti potrebbe interessare anche