Meno plastica e più risparmi: nuove case dell’acqua a Perdifumo

Nuove case dell’acqua a Perdifumo. Il comune cilentano già nel 2018 decise do aderire all’iniziativa proposta dall’Autorità di Ambito Sele installando sul territorio una casa dell’acqua, per garantire un ulteriore servizio ai suoi cittadini, puntando sul risparmio economico delle famiglie e sulla riduzione dell’inquinamento ambientale.

Ora arrivano due nuovi impianti che serviranno le frazioni Vatolla e San Pietro.
Oggi il taglio del nastro alla presenza delle istituzioni, delle autorità religiose e di alcuni cittadini. 

La “Casa dell’acqua“ è un impianto per il trattamento e per la distribuzione di acqua micro-filtrata naturale e gasata, prelevata direttamente dall’acquedotto pubblico.

L’obiettivo principale è quello di valorizzare l’utilizzo dell’acqua di rete in modo da ridurre il consumo dell’acqua minerale in bottiglia di plastica, abbassando di conseguenza gli impatti ambientali legati al quantitativo di bottiglie di plastica da smaltire, al trasporto e movimentazione di quest’ultime. L’acqua, inoltre, è fornita ad un costo molto competitivo in modo da consentire un notevole risparmio alle famiglie.

L’amministrazione comunale di Perdifumo, guidata dal sindaco Vincenzo Paolillo, con tre impianti si conferma virtuosa in questo ambito.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!