Agropoli: «stagionali, preferiscono Reddito di cittadinanza? Non siamo schiavi»

I lavoratori stagionali preferiscono il reddito di cittadinanza? A loro la parola: critiche alle condizioni di lavoro offerte

AGROPOLI. Hanno suscitato polemiche le dichiarazioni del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca sui lavoratori stagionali (leggi qui). “Preferiscono il reddito di cittadinanza”, aveva detto, evidenziando come molte attività avessero difficoltà a reperire personale.

Dichiarazioni, le sue, che non sono piaciute ai sindacati ma neanche a tanti lavoratori stagionali che incontrano non poche difficoltà ad ottenere un lavoro dignitoso.

Lavoratori stagionali: una testimonianza da Agropoli

Ilaria, di Agropoli, ha voluto rilasciare la sua testimonianza, rivolgendosi allo stesso De Luca: «Presidente Vincenzo De Luca, Carlo Verdone ha detto “non sono riuscito ad imitarlo non ce l’ho fatta” eppure è uno dei più grandi comici italiani e invece Lei vuole fare il comico? non so da dove prende queste barzellette perché di barzellette si tratta», esordisce rivolgendosi proprio al governatore della Regione.

Secondo Ilaria il motivo per cui non si trovano stagionali non è legato al reddito di cittadinanza ma alle condizioni di lavoro che vengono offerte. «I lavoratori stagionali non sono schiavi, sono lavoratori come tutti gli altri, dove sono i loro diritti?».

La testimonianze

E racconta: «Io sono una lavoratrice stagionale e posso dirle che ad Agropoli è difficile trovare posto dove ti assicurano per le ore che lavori o se ti assicurano lo fanno per 4 ore quando ne fai 10 o 12, 13». Tutto ciò sarebbe facilitato anche dai controlli che non sempre riescono a stanare le irregolarità.

Poi aggiunge: «Io ho lavorato in una attività nel mio paese (Agropoli) per ben 5 anni e sono stata assicurata per 4 mesi e 6 giorni. Ho denunciato il caso nel marzo 2014 e ad oggi, maggio 2021 (tribunale di Vallo Della Lucania), ancora aspetto la sentenza»
«I lavoratori si trovano sono gli schiavi che scarseggiano», conclude laconicamente Ilaria.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

3 commenti

  1. Cara Ilaria rispetto il tuo punto di vista, io lavoro 12 ore al giorno e ci metto la pelle e la faccia e ti dico che mi sentirei decisamente in difficoltà a vivere da pensionato da giovane!

    1. Non dico di essere dei “FANNULLONI”, come disse un “GRANDE UOMO” Brunetta qualche anno fa, ma neanche di farsi sfruttare, magari rischiando anche un grave incidente sul lavoro in quanto poco tutelati, per fare arricchire datori di lavoro disonesti che sfruttano i giovani senza ricompensarli e tutelarli come per legge. Circa la pensione, da come vedo, i giovani d’oggi, purtroppo , non avranno difficoltà a viverla neanche quando sarebbero nell’età di godersela giustamente.

  2. Sacrosante parole dette da Ilaria, che purtroppo non é la sola giovane ad essere sfruttata dal datore di lavoro che, quasi sicuro di farla franca essendoci pochi controlli, che poi, quelle poche volte che vengono fatti, alimentano un fuoco di paglia, tanto per far vedere che fanno qualcosa ma dopo qualche giorno non se ne sa più niente, come tante altre azioni ,anche da parte della DDA, che da circa tre anni non si sa che fine abbiano fatto .Il “GRANDE” De Luca pensi alle sue tante malefatte che sarebbe meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!