Presidenza Parco del Cilento: “De Luca usa nomine per premiare i trombati”

«Scandaloso che si pensi a posti così importanti per il territorio come a strapuntini e stipendi da dare a candidati non eletti»

“In Campania sono in scadenza le nomine ai Parchi Nazionali e Regionali ma i nomi che si fanno sono solo di politici trombati alle ultime regionali, naturalmente delle liste di De Luca. È scandaloso che si pensi a posti così importanti per il territorio come a strapuntini e stipendi da dare a candidati non eletti».

Lo dichiara il senatore Antonio Iannone, Commissario Regionale di Fratelli d’Italia in Campania. “È una indecenza che viene allevata con sfrontatezza dal Governatore – aggiunge – Il Parco Nazionale del Cilento, il Parco Nazionale del Vesuvio e tutti i Parchi Regionali si vuole ridurli ad una dependence del PD campano o al massimo da spartire con i consociati governativi dei 5 stelle”.

Negli ultimi giorni era emersa con forza l’ipotesi di una presidenza del Parco del Cilento affidata a Michele Buonomo, ex presidente di Legambiente Campania e candidato nelle fila del Pd alle ultime elezioni regionali (leggi qui).

Un commento

  1. Buonomo sarebbe persona valida , anche se io sostenevo il prof Cilento.
    Serve un difensore dell’ambiente e del Cilento , non delle lobbies.
    Un meloniano chi ambirebbe metterci? FdI ambientalista e difensore delle peculiarita’ del parco è un ossimoro