Metrò del Mare: per il 2021 servizio a rischio nel Cilento

Al momento non è stato rinnovato il finanziamento, il servizio è a rischio

L’Alicost accende i motori del Metrò del Mare ma non nel Cilento. Prenderanno il via nel weekend, infatti, le corse via mare per raggiungere da Salerno e la Costiera Amalfitana l’isola di Capri. Per ora saranno due le partenze: una alle 9 da piazza della Concordia e una alle 9.30 dal porto di Amalfi. Il rientro dall’Isola Azzurra è fissato alle 16.20.

Metrò del Mare: l’assenza dei turisti stranieri

Si tratta di un test ma la speranza è di partire a breve anche con altre corse. I dubbi sono tanti a partire dall’assenza dei tanti turisti stranieri che in passato usufruivano dell’importante servizio. Il covid, quest’anno, lo impedirà, almeno per ora, ma la speranza è in un cambio di passo tra luglio e settembre.

Il Cilento

Dal 15 maggio dovrebbe essere previsto un ulteriore potenziamento del servizio con Cetara, Maiori, Minori, Amalfi, Positano e Vietri sul Mare. E il Cilento? Per ora è escluso. Ad oggi, infatti, la Regione Campania non ha rinnovato il finanziamento del servizio come accaduto negli ultimi anni. Dall’Alicost, però, hanno informato i comuni che la società è interessata ad avviare il servizio anche senza le risorse regionali.

C’è però chi esprime perplessità: con l’assenza dei fondi e i contraccolpi dovuti all’emergenza covid pare difficile che il servizio possa prendere il via.

Il Metrò del Mare per anni è stato un servizio che ha fatto registrare numeri interessanti nel Cilento; un contraccolpo si è registrato lo scorso anno a causa dell’emergenza covid.
Collegati con Salerno, la Costiera Amalfitana e Capri i porti di Sapri, Camerota, Pisciotta, Casal Velino, San Marco di Castellabate, Palinuro, Acciaroli ed Agropoli. Il servizio nel 2020 partì ad inizio luglio.