Cilento: viola quarantena, vicesindaco deferito

Amministratore cittadino in isolamento, viola la quarantena e viene deferito alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania. È accaduto a Prignano Cilento. A finire nei guai é il vice sindaco Rino Rizzo. I fatti risalgono a mercoledì scorso. L’amministratore cittadino che da alcuni giorni è in isolamento domiciliare in attesa di risultare negativo al coronaviris, sarebbe stato visto in strada nei pressi della sua abitazione. 

La presenza del vice sindaco non è passata inosservata e qualche cittadino avrebbe fatto partite la segnalazione alle forze dell’ordine. Immediato l’intervento dei carabinieri della stazione di Torchiara.

Per le persone  risultate positive al Covid 19 vige il divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora. Chi viola l’obbligo di quarantena rischia l’arresto da tre a diciotto mesi e l’ammenda da 500 a 5 mila  euro. La notizia dl vice sindaco Rizzo ha suscitato non poca attenzione nel piccolo centro cilentano. L’amministratore  probabilmente aveva lasciato la sua abitazione per recarsi solo per brevissimo tempo nell’ufficio che dista poco lontano dalla casa, per ritirare dei documenti.

I carabinieri intervenuti sul posto avrebbero accertato i fatti e fatto scattare il deferimento all’autorità giudiziaria competente.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!