Pegaso Agropoli
domenica, Settembre 19, 2021
HomeLocalitàCilento11 nuovi contagi: Giungano torna in zona rossa

11 nuovi contagi: Giungano torna in zona rossa

GIUNGANO. Aumentano i contagi. Il primo cittadino Giuseppe Orlotti ha firmato delle ordinanze con le quali, oltre a prorogare la chiusura delle scuole, fissa ulteriori limitazioni sul territorio comunale. Nello specifico, da oggi e fino al 4 maggio, sono vietati gli spostamenti in entrata e in uscita dal territorio comunale, salvo che per comprovate esigenze di lavoro, di necessità o di salute; resta comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

È consentito spostarsi all’interno del proprio Comune, solo per comprovate esigenze tra le 5,00 e le 22,00; Non è consentito lo spostamento verso altre abitazioni private nell’ambito del territorio comunale, ad esclusione di assistenza a persone con disabilità o non auto sufficienti. E’ vietato comunque lo spostamento verso le seconde case diverse dall’abitazione principale se non per comprovate esigenze;

Resta consentita l’apertura per gli esercizi commerciali al dettaglio (prodotti alimentari,per l’igiene, beni di consumo, ferramenta, elettrodomestici, abbigliamento e simili), così come per le attività di ristorazione, ma solo con consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igieniche sanitarie, sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

La ristorazione da asporto è consentita per bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, ecc. esclusivamente fino alle ore 18.00 nei locali identificati come attività prevalente dal Codice Ateco 56.3 (bar e altri esercizi simili senza cucina); fino alle ore 22.00 negli altri locali di ristorazione;

E’ fatto espresso divieto di consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione, ivi compresi bar, pizzerie, pasticcerie, gelaterie etc., come nelle loro adiacenze, e di stazionare nei pressi di tali esercizi commerciali;

E ancora fino al 4 maggio il sindaco Orlotti ha imposto la chiusura di tutti i parchi urbani, delle piazze, dei giardini pubblici e dei centri sportivi; il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, ivi compresi quelli rionali e settimanali su territorio comunale.

Resta chiusa al pubblico, per conferimenti diretti, l’Isola Ecologica in località Donnaciomma. Nello stesso periodo l’accesso individuale ai luoghi di culto si svolgerà in modo da evitare ogni assembramento sia nell’edificio che nei luoghi annessi, ed è fatto obbligo al legale rappresentante dell’ente di culto di individuare, nel rispetto della normativa sul distanziamento tra le persone, la capienza massima consentita nell’edificio, tenendo conto della distanza minima di sicurezza, con affissione al portone di ingresso dell’edificio di culto del numero di persone massimo consentito. L’accesso limitato alle persone dovrà avvenire comunque mediante l’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione imposti per legge.

Da palazzo di città raccomandano un ingresso scaglionato e il divieto di assembramento presso il civico Cimitero. Per i trasgressori multe da 400 a 1000 euro.

In paese nelle ultime ore si sono registrati 11 nuovi contagi; di questi 8 sono bambini.

Membership