Autovelox e autoscanner per nove comuni del Cilento

La proposta della giunta unionale

TORCHIARA. Un autoscanner e un autovelox. Il primo per controllare che i mezzi in transito siano in regola con assicurazione e revisione; il secondo per garantire più sicurezza attraverso il monitoraggio della velocità. L’Unione dei Comuni Alto Cilento pronta a dotarsi di questi strumenti per controlli mirati sul territorio di Agropoli, Capaccio Paestum, Cicerale, Laureana Cilento, Lustra, Prignano Cilento, Perdifumo, Rutino e Torchiara.

Autovelox e autoscanner per l’Unione dei Comuni Alto Cilento

La giunta dell’Unione dei Comuni, presieduta dal sindaco capaccese ed ex sindaco di Agropoli e Torchiara Franco Alfieri, ha approvato un atto di indirizzo per avviare la procedura per dotarsi di autovelox e autoscanner.

L’iniziativa rientra in un più ampio programma di riorganizzazione del servizio di Polizia Municipale. Esso prevede l’acquisizione di nuovi mezzi e strumenti ma anche una gestione unitaria attraverso un unico comando di Polizia che coordini quelli locali.

In questo modo verrebbe garantita la possibilità di utilizzare mezzi e personale in ciascun ente a seconda della necessità come in parte avviene già ora.

La proposta di utilizzo di un’autovelox e un autoscanner e di riorganizzazione dei vigili, inevitabilmente creerà polemiche.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Gennaro Maiorano

Laureato in ingegneria si occupa di giornalismo dal 2013. Appassionato del Cilento e della sua natura si occupa principalmente di tematiche legate all'ambiente.

2 commenti

  1. Ma le slot-machine non sono illegali ? Eppure, fanno comodo ai Comuni per recuperare lo sperpero di denaro pubblico addossandone il pagamento, come già in passato, agli automobilisti salassati da autovelox “slot-machine” illegali.

  2. Sono d’accordo a condizione che i controlli autovelox vengano effettuati nella piena legalità, ovvero:
    -che il prefetto di Salerno autorizzi tali controlli e specifichi quali sono le strade assoggettate a tali controlli;
    -che gli autovelox utilizzati siano conformi alla legge e regolarmente omologati e tarati;
    -che siano utilizzati solo ed esclusivamente da personale delle forze dell’ordine e non da terzi non
    autorizzati;
    -che quando saranno utilizzati ci siano le segnalazioni di legge tramite cartelli preavvertitori dei controlli in corso;
    A queste condizioni, non per soli motivi di cassa comunali, ben vengano tali controlli non dimenticando che il
    Codice della Strada prevede espressamente che il 50% dei proventi delle contravvenzioni venga destinato alla
    manutenzione e alla sicurezza delle arterie stradali.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!