AttualitàCilentoIn Primo Piano

Alta velocità: uno studio a sostegno della linea Ogliasto – Sapri

La proposta di Consac Ies

VALLO DELLA LUCANIA. Consac Ies, la società di infrastrutture e servizi che opera sul territorio cilentano, pronta a fare la sua parte affinché la linea alta velocità non escluda il Cilento. L’azienda, presieduta dall’ex parlamentare Simone Valiante, ha invitato i comuni che ne fanno parte a collaborare affinché possa essere elaborato uno studio sui tracciati alta velocità.

Alta velocità: uno studio per dimostrare la convenienza della linea Ogliastro – Sapri

In particolare si punta “a conferire a professionalità di alto profilo, l’incarico per la redazione di una perizia tecnica di parte”. L’obiettivo è “dimostrare con dati macroeconomici inoppugnabili la convenienza della soluzione di tracciato originario che prevedeva il percorso Ogliastro – Sapri”.

Tale soluzione non escluderebbe del tutto il Vallo di Diano. Il territorio non vedrebbe transitare l’alta velocità (al momento non sono previste fermate) ma potrebbe comunque avere il necessario sostegno per il ripristino della Sicignano – Lagonegro.

Le iniziative nel Cilento

Si tratta soltanto dell’ultima iniziativa finalizzata a garantire che l’Alta velocità mantenga il suo percorso originario, con possibilità di una fermata ad Agropoli o a Sapri, senza bypassare interamente il territorio costiero.

Nei giorni scorsi i comuni hanno firmato un documento di protesta nei Rfi per la scelta del nuovo tracciato che, escludendo anche gli scali a Salerno e Battipaglia, raggiungerebbe la valle dell’Irno (con una fermata a Baronissi) e da qui, senza ulteriori soste, raggiungerebbe la Calabria, rientrando sulla costa solo nei pressi di Praia a Mare.

Consac Ies vuole dimostrare che tale soluzione non è quella ottimale. Tra i primi comuni ad offrire sostegno alla società c’è Sapri.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!