CilentoCoronavirusIn Primo Piano

Aumentano i contagi a Capaccio: «Si torni alla Dad»

Appello per lo stop alla didattica in presenza

CAPACCIO PAESTUM. Aumentano i contagi a Capaccio e i numeri iniziano a far paura. Nella città dei templi, soltanto nelle ultime 24 ore, si sono registrate 16 nuovi positività (con 6 guariti) ed ancora un decesso. Il numero totale dei contagiati sale a 92, con ben 258 persone in quarantena fiduciaria. Numeri che sono aumentati esponenzialmente nelle ultime settimane. Ecco perché in molti iniziano a temere la situazione.

Contagi a Capaccio Paestum, l’intervento del consigliere Sica

Sul caso è intervenuto anche Vincenzo Sica, consigliere comunale di minoranza e medico che si dice «preoccupato per la gravità della diffusione in ambiente scolastico e parascolastico, del contagio da Covid 19, soprattutto delle forme di infezioni completamente asintomatiche, che in quanto tali rischiano, attraverso il contagio scolastico di coinvolgere silenziosamente, in maniera importante, soggetti vulnerabili ed a rischio, degli ambiti familiari, con ulteriori appesantimenti delle catene di contagi».

Le richieste

Alla luce dei contagi a Capaccio, Sica ha chiesto al sindaco Franco Alfieri «di voler prendere in considerazione la necessità di attivare per tutti gli istituti scolastici del nostro Comune l’insegnamento a distanza. Questa decisione, almeno finché sul territorio non avremo ottenuto una sufficiente immunizzazione vaccinale».

Non solo: Sica sollecita anche un potenziamento di «tutte le necessità tecnologiche utili a garantire una proficua resa educativa della Dad a tutti gli studenti, intervenendo a favore di famiglie in difficoltà economiche e concorrendo alla risoluzione di eventuali difficoltà tecnologiche attualmente registrate».

Infine l’invito a continuare «un processo di screening a tutto campo per individuare e delimitare i contagi ormai già consolidati nella popolazione. I medici di Medicina Generale hanno già dato ampia disponibilità in tal senso».

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!