Agropoli: pranzo solidale per gli operatori dell’ospedale

Di questi tempi tutto sembra essere inumano, ogni atmosfera si è spenta, i solchi della comunicazione e del contatto si sono ancora di più acuiti. Tutti distanti, tutti distinti, marchiati da un tampone o da una mascherina. Nell’impedirci di assembrarci ci hanno assembrato nella pratica dell’isolamento, tutti uguali, tutti più soli. Anche le feste si sono uniformate a questo, ma c’è una forza di volontà e di speranza che fa accendere i cuori e cerca di far rinascere il Natale, nel suo spirito quello primitivo, della solidarietà, della condivisione, del DONO.

blank

Da un’idea di Rosaria Cammerata, cittadina di Agropoli, con la collaborazione della pizzeria “Lo Zampillo” che a sua volta ha coinvolto altre attività locali, Macelleria Marrazza, Antica Casearia del Corso, Qui Discount, Daniel Carta e Angelo Palmieri, oggi è stato offerto il pranzo di Natale agli operatori sanitari del reparto Covid, reparto malattie infettive e operatori di soccorso ambulanza dell’Ospedale di Agropoli.

Un modo per fare Natale per chi si sacrifica e lavora per il bene comune in un momento così difficile per tutti, una luce che si accende non solo per chi potrà vivere questo momento ma che sia da monito per tutti e faccia risvegliare il vero senso del tutto. Che gesti come questo possano farci uscire da questa tenebra rinnovati nello spirito che bisogna sempre far prevalere.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Emma Mutalipassi

Nata a Salerno il 12.09.1983 e residente a Vatolla, è Laureata in Filologia e Letteratura Italiana alla Ca' Foscari di Venezia. E' attiva sul territorio in collaborazione con varie associazioni che mirano alla promozione e valorizzazione del Cilento.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it