Capaccio, affetto da encefalomielite: una raccolta fondi per Francesco Merola

"E' giunto il momento di mostrare il grande cuore che abbiamo"

CAPACCIO PAESTUM. Una raccolta fondi per Francesco Merola, il giovane originario di Trentinara affetto da una encefalomielite acuta che lo ha costretto alla paralisi. La malattia gli fu diagnosticata lo scorso anno e finì anche sotto i riflettori del programma tv Le Iene, interpellate dalla moglie Francesca. La coppia ha tre figli. Il loro calvario è iniziato nel gennaio scorso quando al 35enne fu diagnosticata la malattia. Avrebbe dovuto iniziare le terapie ma per alcune settimane l’emergenza covid bloccò il suo trasferimento in una struttura specializzata.

blank

Ora il percorso di riabilitazione è cominciato, ma la strada è lunga. Ecco perché dei cittadini di Capaccio Paestum, Pietro Sabia, Elvira Barlotti, Vittorio Marino, Matteo Adiletta e Tiziana D’Alessandro, hanno voluto fare la loro parte per aiutare la famiglia.

“E’ giunto il momento – dicono i promotori dell’iniziativa – di mostrare il grande cuore che abbiamo. Tutti conoscono la triste storia di Francesco, che ora sta lottando insieme con la moglie e le tre splendide figlie per tornare alla normalità. Non è facile, ma con l’aiuto di tutti noi e la grande volontà di Francesco ce la faremo. Il percorso è pieno di difficoltà, Francesco recentemente ha dovuto subire un intervento chirurgico. Ci vuole pazienza, tanta forza di volontà, ma anche tanti soldi. Ed è qui che deve scendere in campo il nostro cuore. Basta un piccolo contributo, l’importante è esserci: sono tante piccole gocce a fare il mare. Sono certo che ci stupirete tutti e soprattutto doneremo insieme un sorriso a Francesco e alla sua famiglia”.

E’ possibile donare tramite l’Iban intestato a Francesca D’Alessandro: IT05V3608105138227354527358

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it