Isola ecologica a Malagenia: lo scontro tra i comuni di Agropoli e Ogliastro prosegue

L'amministrazione comunale ogliastrese non fa dietrofront e continua a contestare l'opera. Al Tribunale l'ultima parola

AGROPOLI. I cittadini di località Malagenia e l’amministrazione comunale di Ogliastro Cilento non si arrendono all’idea di veder realizzato in zona un’isola ecologica così come vorrebbe il Comune di Agropoli. Nonostante i lavori siano già in stato avanzato, le polemiche e le contestazioni proseguono, finendo anche in Tribunale. Il sindaco ogliastrese Michele Apolito si era rivolto alla giustizia amministrativa prima per chiedere urgentemente il blocco del cantiere, poi per far dichiarare l’illegittimità degli atti che hanno fatto portato alla scelta di un fondo di località Malagenia per la realizzazione dell’impianto.

I cittadini della zona sottolineano come in prossimità dell’isola ecologica in via di costruzione siano presenti abitazioni, attività, coltivazioni e tubature dell’acquedotto.

Il Comune di Ogliastro contesta anche la volontà di realizzare un impianto in un’area prevalentemente agricola. Fin ora, però, i vari ricorsi alla giustizia non hanno dato gli effetti sperati. L’ultima pronuncia è arrivata nel novembre scorso allorquando il Consiglio di Stato respinse la richiesta cautelare di bloccare i lavori. L’Ente di Ogliastro Cilento però va avanti con la sua tesi.

L’amministrazione di Agropoli continuerà a difendersi in giudizio e si è affidata ancora una volta all’avvocato Luca Leoni che sta rappresentando l’Ente in questa vertenza e continuerà a farlo anche nelle prossime fasi del procedimento.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Filippo Di Pasquale

Laureato in giurisprudenza, collabora con InfoCilento occupandosi di cronaca attualità e cultura. E' appassionato di musica, eventi e tradizioni locali. Segue con attenzione gli sviluppi sociali del territorio del Vallo di Diano e del Cilento.

7 commenti

  1. Il comune di Ogliastro dovrebbe capire che il Sindaco Coppola fa tutto e solo nel rispetto della legge e degli interessi dei cittadini. Ad Ogliastro sono invidiosi che noi siamo una vera città europea in piane espansione e con servizi innovativi. Il terreno è del comune di Agropoli quindi nessuno vi può dire dovere fare l’isola ecologica. Poi l’isola ecologica non è una discarica. Forse il Sindaco Apolito non sa la differenza tra discarica ed isola ecologica anche se poi Ogliastro ha fatto la sua isola nel bel mezzo di un polmone verde ed in quel caso nessuno si è lamentato. Forza Sindaco Coppola tutta Agropoli è con te. Ci stai facendo grandi.

    1. Ma che dice in modo gratuito,la realtà è ben diversa dai comuni comuni commenti da bar

  2. Ma ,il Comune di Agropoli ,a prescindere da cosa decida la magistratura ,che lascia a desiderare circa la “GIUSTIZIA” con la “G;MAIUSCOLA”, senza condizionamenti politici, visto che in questo caso ,si tratta di salute pubblica, si rende conto di cosa sta combinando? In quella zona ci sono famiglie che campano di agricoltura e allevamenti bufalini, che, se si andrà avanti con questa “discarica” altro che isola ecologica, come vogliono far credere, andranno in malora e in una crisi profonda, sia economica che di salute. Ma chi decide su questo,(giudici compresi) ,sa di cosa si tratta?

  3. Ma è isola ecologia mica discarica. La giustizia si è già espressa. Poi quale agricolutra vedi se dall’altra parte della strda hai il carrozziere, la ditta di ponteggi ecc ecc. Anzi forse la zona tutto è tranne che per la buona agricoltura.

  4. Non hai occhi per capire della distruzione del territorio in atto anche con altre attività vicino cancerogene!

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!