Maltempo a Camerota: chiesto stato di calamità

Danni registrati in particolare nella frazione Licusati

Dopo il maltempo che si è abbattuto sul territorio tra mercoledì e giovedì causando non pochi problemi, il Comune di Camerota ha deciso di richiedere lo stato di calamità naturale. “Sono stati due giorni davvero difficili – spiega il sindaco Mario ScarpittaPreoccupazione, ansia, tensione, tristezza e anche rabbia. Ma quando la natura decide di fare brutti scherzi, l’uomo non può far altro che rimboccarsi le maniche e lavorare duro. Il maltempo che la scorsa notte si è abbattuto in modo violento sul nostro Comune, ha causato numerosi danni e momenti di paura per tante famiglie. Anziani, bambini, donne: sono stati tutti svegliati nel cuore della notte da un fiume d’acqua, detriti e fango che ha invaso le attività commerciali e le abitazioni”.

“Giovedì, alle prime luci dell’alba siamo arrivati a prestare soccorso ai cittadini in difficoltà. Con me c’era il vicesindaco Giovanni Saturno. Licusati la zona più colpita – prosegue il primo cittadino – Negli occhi delle persone ho avvertito un senso di smarrimento che mi ha raggelato”.

Sono servite 48 ore alla comunità Licusati per sistemare gran parte delle criticità. Il paese è stato liberato dal fango e da tutte le tracce lasciate dal nubifragio.

I danni non sono mancati di qui la scelta di richiedere lo stato di emergenza come territorio colpito da calamità naturale.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Ti potrebbero interessare

X

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it