Approfondimenti

Risparmiare e inquinare meno: i consigli utili per raggiungere il duplice obiettivo

Ogni mese le famiglie italiane sono costrette a fare i conti, cercando di trovare la quadra perfetta fra uscite ed entrate. Il bilancio familiare, infatti, viene spesso messo a rischio da alcune voci di costo in particolare, come quelle delle bollette.

Gli sprechi energetici hanno dunque un doppio impatto: da un lato incidono sulle spese delle famiglie, e dall’altro sull’ambiente. Vediamo alcuni consigli utili per migliorare entrambi questi aspetti.

Ridurre i consumi in casa

Ci sono tante strategie che consentono di fare economia e di risparmiare sugli sprechi energetici in casa. Una delle più importanti è quella di rottamare i vecchi elettrodomestici e sostituirli con quelli di ultima generazione, che possiedono una classificazione energetica elevata (da A+ ad A+++). Si tratta di un costo che alla lunga viene ammortizzato dal grande risparmio che essi comportano, a beneficio sia delle bollette per via del minore spreco di risorse, sia dell’ambiente.

Un altro suggerimento utile riguarda l’utilizzo corretto dell’energia elettrica, facendo ad esempio attenzione all’accensione e allo spegnimento delle luci, lasciando al buio gli ambienti domestici che non frequentiamo. Inoltre, si consiglia di rimpiazzare le lampadine a incandescenza con quelle a LED, che assicurano un importante risparmio in bolletta. Altre dritte fondamentali? Con il passaggio al mercato libero oggi è possibile selezionare un’offerta di gas e luce come quelle create da Green Network Energy, ad esempio, che permettono di avere un piano tariffario più conveniente e più adatto alle proprie esigenze.

In secondo luogo, è opportuno riflettere sulla possibilità di investire nella domotica e nell’IoT, dato che questi device tecnologici aiutano ad abbattere ancor di più gli sprechi energetici in casa. Infine, attenzione ad altri aspetti fondamentali come gli impianti di riscaldamento e di condizionamento, che richiedono un uso sostenibile e una manutenzione certosina.

Dagli elettrodomestici allo stand by

È giusto approfondire il discorso sugli elettrodomestici, chiamando ancora in causa gli apparecchi di classe elevata, come quelli A+++. Questi ultimi abbattono infatti gli sprechi energetici, in quanto consumano non solo meno energia elettrica, ma anche quantità inferiori di risorse idriche.

Gli ultimi modelli, inoltre, sono gestibili anche in remoto grazie al wifi di casa, il che aumenta ancor di più il loro potenziale green. Lavatrice e lavastoviglie, poi, vanno usate nel modo corretto, ad esempio selezionando i programmi ECO ed evitando il prelavaggio, usandole a pieno carico ma senza per questo esagerare. Infine, attenzione alla manutenzione e alla pulizia, fondamentale per entrambi gli elettrodomestici.

Chi desidera risparmiare sugli sprechi, poi, dovrebbe fare attenzione allo stand by dei dispositivi elettronici, come nel caso del computer e della televisione. Questo stato spreca infatti energia inutile, fino al punto da aumentare il totale in bolletta di circa 90 euro. Bisogna, però, fare una distinzione fra apparecchi normali e device smart: i primi possono essere scollegati dalla corrente senza conseguenze, ma la stessa cosa non si può dire dei secondi, insieme a dispositivi come il router. Gli apparecchi di questo tipo, infatti, necessitano di una continua alimentazione.

Oggi, dunque, risparmiare è la soluzione perfetta non solo per far quadrare i conti in famiglia, ma anche per diminuire il proprio impatto sull’ambiente e combattere l’inquinamento atmosferico.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it