CalcioSerie DSport

Serie D: Gelbison e Santa Maria nel girone siciliano-calabrese

Evitato lo spauracchio del girone H, cilentani nel raggruppamento I

Sospiro di sollievo per le cilentane impegnate quest’anno nel campionato di Serie D. A differenza della scorsa stagione le formazioni del territorio hanno evitato il girone pugliese-lucano, con ogni probabilità tra i più tecnici di tutta la quarta serie. La Gelbison di Ferazzoli ed il neopromosso Santa Maria di Esposito, alla sua prima e storica partecipazione nella categoria, sono state inserite nel girone calabro-siciliano, nel raggruppamento I, dove il compito salvezza potrebbe risultare maggiormente a portata di mano, abbastanza ampiamente per i rossoblu, ma anche per i giallorossi, che oggi hanno annunciato il ritorno in rosa di Vincenzo Romano, l’agropolese, classe 2001, che tanto bene aveva fatto negli anni precedenti ed è reduce da una positiva esperienza in quarta serie con la Sangiustese. In ogni caso occhio ad abbassare la guardia, ci saranno trasferte lontane ed impegnative anche in campi piuttosto prestigiosi come Acireale, formazione che si è decisamente rinforzata nel mercato, Castrovillari, contro le due Messina, Licata e Troina, con i rossoblu che sfiorarono la vittoria del campionato nel 2018, dopo esser stati a lungo in testa. Nei prossimi giorni verrà anche reso noto dalla LND il calendario degli incontri, (prima giornata il 27 settembre), per il momento ecco l’elenco completo delle formazioni del girone:

Biancavilla, Castrovillari, Cittanovese, Acireale, S.Agata, Dattilo, F.C. Messina, Gelbison, Licata, Ragusa, Messina, Paternò, Rende, Roccella, Rotonda, San Luca, Pol.Santa Maria, Troina.

Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Bruno Marinelli

Bruno Marinelli (nato a Roma, ma agropolese di famiglia).Trasferitosi stabilmente nel Cilento ne apprezza le peculiarità culturali e turistiche che la rendono una terra speciale. Appassionato di sport,cultura e politica. Ama molto leggere. E'il responsabile della redazione sportiva di Infocilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it