AttualitàCilento

Roccadaspide: 77 anni fa i bombardamenti alleati

41 persone tra adulti e bambini persero la vita

Quando nel 1943 le truppe alleate diedero il via all’operazione Avalanche, sbarcando sulle coste di Paestum, molti comuni del Cilento e Vallo di Diano furono vittime di bombardamenti che causarono morti e feriti. Sapri, Vallo della Lucania, Sala Consilina, Buccino, Serre, Sicignano degli Alburni, Altavilla Silentina e Roccadaspide, sono soltanto alcuni dei comuni che subirono i tragici effetti della guerra. In ognuno di questi comuni l’anniversario di quegli eventi è ricordato con commozione.

L’ultimo in ordine di tempo che commemorerà la triste ricorrenza è Roccadaspide che questo pomeriggio ascolterà in silenzio il rintocco delle campane, proprio nell’orario in cui la città fu colpita dalle bombe. Accadrà intorno alle 16.45.

L’elenco delle vittime, attinto dal registro atti di morte del comune e dall’elenco affisso nella Chiesa della Natività, è molto vasto e riguarda 41 decessi di adulti ma anche di bambini. A questi vanno aggiunti anche 67 cittadini rocchesi come risulta presso il Ministero della Difesa che diedero la vita sul fronte.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it