AttualitàCilento

Nasce la “Scuola Empatica” nel Nuovo Triangolo Culturale del Cilento Antico: Omignano, Salento, Vallo della Lucania

Mercoledì 9 settembre la presentazione

Si terrà mercoledì 9 Settembre, a Vallo della Lucania, alle ore 18:00, presso la sede dell’Associazione “Arte 40”, l’inaugurazione ufficiale della “Scuola Empatica”, che promuove lo sviluppo dell’intelligenza emotiva attraverso le Arti e che rappresenta un’apice culturale per il Cilento e l’Italia.

Ideata dal poeta, scrittore, drammaturgo e critico letterario, Menotti Lerro, e sostenuta dai soci (e Maestri) del Centro Contemporaneo delle Arti, che saranno presenti e apporteranno il loro prezioso contributo – Francesco D’Episcopo, Elio Pecora, Giusy Rinaldi, Attilio Dursi, Antonino Nese, Maurizio Iacovazzo e Luigi Leuzzi – “la Scuola” si presenta come una nuova eccellenza culturale che per la prima volta coinvolge paesi del Cilento Antico già brillantemente portati alla ribalta culturale in sinergia con le amministrazioni locali (e i loro sindaci Gabriele De Marco e Raffaele Mondelli), attraverso l’ideazione del Paese della Poesia (Salento), il Paese degli Aforismi (Omignano) e con l’azione dirompente del CecArt, che ha sede a Vallo della Lucania, ma che è operativo in tutta la penisola nazionale e che ha nel Premio Nazionale Cilento Poesia il suo fiore all’occhiello.

Ma è proprio nel perimetro dell’affascinante triangolo sorto sul territorio cilentano che questa istituzione artistico-letteraria e filosofica prende forma, sprigionando un sapore di eternità, dato il confronto possibile con i grandi movimenti del nostro glorioso passato, come l’antichissima “Scuola Eleatica” di Parmenide.

Così come scrive Lerro, infatti, nel presentarla, motivando le ragioni che lo hanno indotto all’ideazione della nuova scuola “il nostro millennio sta entrando nella terza decade, ed è tempo di costruire insieme una visione del mondo all’insegna della bellezza e dell’armonia. L’interdisciplinarità e l’idea di “Artista totale” (una singola persona o una combinazione di contributi da parte di persone impegnate in ambiti culturali diversi), proposti nel “Nuovo Manifesto sulle Arti”, si pongono come base per afferrare le “frammentarie verità” di questo periodo storico che, mai come adesso, necessita della figura dell’Artista come guida. A tal fine, dal 2019, opera il Centro Contemporaneo delle Arti, che dona al territorio nazionale e del Cilento molteplici e innovative iniziative artistico-culturali di grande rilievo, animate da un fondamentale sentimento comune: l’empatia, il sentirsi vicini gli uni agli altri, come esseri umani e come artisti. Per tale principale ragione il CecArt fonda la Scuola Empatica, tenendo ancor più fermi i propositi educativi e formativi che lo contraddistinguono. Dal triangolo del Cilento antico (Vallo della Lucania, Omignano, Salento), partiranno nuovi impulsi per lo sviluppo delle Arti e della Cultura attraverso le emozioni”.

Un’iniziativa titanica che nobilita i borghi coinvolti, ma anche l’intero territorio cilentano e nazionale e dunque non resta davvero che sentirsene parte attiva, all’insegna dell’empatia e delle Arti tutte.

Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Letizia Baeumlin

Appassionata di giornalismo, collabora con InfoCilento dal 2019. Si occupa di attualità, cronaca, eventi e gastronomia. E' sposata, ha due figli e vive a Palinuro. E' appassionata di cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it