Agropoli: la cittadinanza abbraccia la nuova società delfina

Tanti i tifosi accorsi alla presentazione ufficiale dell'US Agropoli, società che sta preparando ad affrontare il prossimo torneo d’Eccellenza

È andata in scena presso l’aula consiliare di Agropoli la conferenza stampa indetta dalla società dell’Us Agropoli. Il club delfino, prossimo ai suoi 100 anni di storia, ripartirà nell’annata alle porte dal girone C d’Eccellenza. Tanti gli interventi che, davanti a numerosi tifosi, si sono susseguiti durante la serata dal primo cittadino Adamo Coppola per passare al sindaco di Capaccio-Paestum Franco Alfieri. Parole poi al capo ultras Fabio Cortazzo, al dirigente Vincenzo Di Filippo e al presidente storico Bruno Meola.

Le parole ai vertici della società dell’Us Agropoli

Nicola Volpe, presidente:”Per noi si avvicina il traguardo dei 100 anni, che deve essere un vanto per la città di Agropoli. È un obiettivo che ci vede qui grazie a tutti i presidenti che, negli anni, si sono passati il timone di questo club. Sono tante le persone che in queste settimane hanno lavorato per metterci in carreggiata in questa categoria, a loro va detto solamente grazie”.

Domenico Cerruti, presidente onorario: “Ho la grande voglia di abbracciare ancora questo progetto, insieme a Maurizio Puglisi che non si è tirato indietro. Va dato merito ai ragazzi che con la loro passione hanno tenuto in vita questa società. Mi sento ormai un agropolese a tutti gli effetti ed auguro il meglio a Rosario Gaglione, finalmente all’interno di questo sodalizio, e a Nicola Volpe, che fa parte della storia biancazzurra”.

Rosario Gaglione, coordinatore settore tecnico: ” Mi sento un agropolese di adozione, visto che è un paese di cui faccio parte da ormai 50 anni. Fare calcio a certi livelli non è semplice, stiamo lavorando per allestire una squadra competitiva e sono sicuro che ci riusciremo. Sono già tanti i calciatori contattati con cui abbiamo trattative aperte. Ho affidato questa squadra a Carmine Turco, grande allenatore e persona affidabile.

Le dichiarazioni dell’area tecnica

Carmine Turco, allenatore : “È un emozione tornare ad Agropoli a distanza di tanti anni, non mi aspettavo cosi tanta gente. Il mio obiettivo è avvicinare ancora più tifosi a questa squadra, che ha già tantissime persone affezionate a questi colori. Il mio vice sarà Giuseppe Cianfrobe, il preparatore atletico Alessandro Vitolo,  quello dei portieri Giuseppe Lamberti. Stiamo cercando di portare ad Agropoli tanti calciatori importanti e con senso di appartenenza e personalità. Importante sarà anche creare un settore giovanile solido, in particolare in ottica futura”.

Angelo Cimadomo, responsabile settore giovanile: “Sono onorato a questa carica che la società mi ha conferita. Credo che in queste categorie il settore giovanile abbia un importanza notevole. L’ultimo calciatore agropolese ad aver giocato tra i professionisti è nato nel 1985, cioe Pippa. Dobbiamo dare un’invenzione di tendenza e avvicinare quanti più giovani alla prima squadra”.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it