Fiume Sele invaso da microalghe: “rischio disastro ambientale”

Il caso finisce anche al Tg1

CAPACCIO PAESTUM. Fiume Sele invaso da microalghe. Il caso è finito anche al Tg1 che lancia l’allarme “disastro ambientale”.
“Sembra un prato ma è un fiume”, esordisce la giornalista Alessandra Barone nel suo servizio.
Il problema si segnala in particolare alla foce del fiume a causa di una pianta acquatica che prolifera facilmente sulla superficie dell’acqua.

blank

Fiume Sele invaso da microalghe, le cause

“E’ una pianta che si riproduce semplicemente grazie alla luce solare – spiega Antonio Briscione, presidente dell’Ente Foce Sele – Tanagro – ma che trova rapidità di crescita nel momento in cui nell’acqua trova nitrati”.

E i nitrati sono il vero problema perché sono presenti nell’acqua a causa degli sversamenti abusivi compiuti da alcune aziende del territorio. Nel corso dell’ultimo anno 37 allevamenti bufalini sono finiti sotto sequestro ma il problema persiste e l’impatto è devastante.

Inoltre, con le prime piogge e le piene, lo strato di verde finirà a mare. L’intero ecosistema è a rischio.

Da tempo comitati e associazioni chiedono interventi: controlli più intensi per evitare gli sversamenti e nuovi impianti di depurazione.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it