Majestic
AttualitàCilento

Cilento, schiuma in mare e polemiche: “E’ un fenomeno naturale”

Le proteste dei bagnanti e le rassicurazioni delle autorità

Schiuma galleggiante in mare o tratti d’acqua di uno strano colorito tra il giallo e il verde. E’ quanto si verifica in alcuni tratti di costa cilentana. Sono diverse le segnalazioni dei bagnanti che denunciano il fenomeno a Capaccio Paestum, ad Agropoli, Casal Velino, Pisciotta e Marina di Camerota. Qualcuno protesta, pensa sia inquinamento, ma le autorità smentiscono così come i dati Arpac che confermano l’Eccellenza della costa cilentana.

E allora da cosa è determinato tutto ciò? Non si tratta di inquinamento bensì di fenomeni naturali, assicurano le autorità. La schiuma, infatti, è un muco derivante dalla combinazione di zuccheri e microalghe. In passato questi episodi erano tipici del mar Adriatico ma negli ultimi anni si verificano (sempre in estate) anche nel mar Tirreno.

E l’acqua tra il giallo e il verdastro? Anche in questo caso nessun problema d’inquinamento ma colpa del caldo record di questi giorni. Sono alghe unicellulare che prolificano dando questa colorazione al mare. La presenza di colore, quindi, indica soltanto quanto l’acqua sia ricca di questi organismi. Un mare di questo tipo non sarà bello da vedere ma sulla salubrità delle acque non ci sono dubbi, nonostante alcune criticità che interessano il territorio determinate talvolta dai depuratori, talvolta dalle imbarcazioni o dai canali ma si tratta di fenomeni isolati.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.

Un commento

  1. Ora si accusano a vicenda. Quale impianto non ha funzionato? Parlano i Sindaci. Non le autorità di controllo. E la Procura? E doppio danno nascondere la verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it