Agropoli, Raffale Pesce: “E’ tempo di mobilitazione”

"Noi ci saremo, non staremo a guardare, non saremo spettatori di un declino sociale, economico, culturale che pare inesorabile, ma saremo attori di una, almeno tentata, ripresa"

AGROPOLI. Dopo un decennio di grande stabilità amministrativa che la città non viveva dagli anni 70/80 con l’amministrazione Maurano, torna a respirarsi un clima di grande incertezza e di dissenso verso la classe dirigente locale.
E palpabile tra comuni cittadini e gli stessi rappresentanti delle istituzioni, compresi quelli di maggioranza.
L’amministrazione Coppola vive un momento non felicissimo, nonostante le rassicurazioni che giungono da palazzo di città.

In questo clima di grande incertezza iniziano a formarsi le alternative. Nel centro-destra i vari partiti litigano tra di loro mostrando notevole frazionamento. In settimana una cena chiarificatrice potrebbe unire il gruppo in prospettiva futura.

Tra i movimenti civici, è spuntato il primo possibile competitor in viste delle amministrative 2022. L’ex consigliere comunale e vice sindaco di Agropoli Raffaele Pesce ha annunciato la sua disponibilità a guidare un nuovo gruppo politico.

«Ai tanti amici e conoscenti che, ormai da tempo, con insistenza, mi chiedono…”cosa dobbiamo fare”, “cosa vuoi fare”, considerata la situazione locale, non posso che dire: noi ci saremo, non staremo a guardare, non saremo spettatori di un declino sociale, economico, culturale che pare inesorabile, ma saremo attori di una, almeno tentata, ripresa.
È tempo di mobilitazione. Le nostre armi? Idee, programmi, buona volontà, libertà, amore per la città!».

Queste le parole Raffaele Pesce, accolte fin da subito con entusiasmo da nuovi e vecchi volti della politica locale, rappresentanti del centro-sinistra, degli ambientalisti e dei movimenti civici.

Le elezioni amministrative ad Agropoli sono previste tra due anni ma vista l’attuale situazione c’è chi ritiene opportuno muoversi in anticipo.

CONTINUA A LEGGERE

Gennaro Maiorano

Laureato in ingegneria si occupa di giornalismo dal 2013. Appassionato del Cilento e della sua natura si occupa principalmente di tematiche legate all'ambiente.

Sostieni l'informazione indipendente