Majestic
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Roccadaspide: “salva” la terapia intensiva. Per Agropoli apertura l’8 luglio

Parla il sindaco Gabriele Iuliano, buone notizie anche per Agropoli

ROCCADASPIDE. “Stamattina abbiamo avuto un incontro in Regione Campania alla presenza del direttore generale dell’ASL ed anche dei consiglieri regionali, ci è stato spiegato e chiarito che si è trattato di un’errore che verrà immediatamente corretto e adesso ho indirizzato una nota formale per avere una comunicazione altrettanto formale di rettificazione di questa cosa. In realtà nulla è cambiato, tutto è stato riconfermato e quindi non c’è nessuna difficoltà per l’ospedale di Roccadaspidesalvo questo errore della fase di elaborazione della tabella che ha portato a questa situazione”.

A dirlo Gabriele Iuliano, sindaco di Roccadaspide, che oggi è stato a Napoli insieme al vicesindaco Girolamo Auricchio. Dal Comune cilentano erano emerse preoccupazioni perché nel nuovo piano relativo ai posti letto di terapia intensiva scomparivano quelli previsti per l’ospedale rocchese. Ciò aveva innescato un vespaio di polemiche tanto che c’era già chi era pronto a manifestare. Tuttavia sembra che l’assenza dei posti letto per l’ospedale della Valle del Calore sia dovuta ad un mero errore.

“Da un punto di vista formale abbiamo adesso indirizzato una nota al direttore che risponderà direttamente nel pomeriggio e poi trasmetterà al direttore sanitario della DEA e al presidio di Roccadaspide per garantire e confermare che è tutto regolare. Del resto le attività non sono mai state sospese e continuano regolarmente indipendentemente dal contenuto della delibera” , aggiunge Iuliano. Nella giornata di oggi, quindi, dovrebbe arrivare la dichiarazione del direttore generale dell’ASL Mario Iervolino che risolverà a monte la questione.

In base alla rimodulazione dei posti letto di terapia intensiva prevista dalla Regione Campania, il “San Luca” di Vallo della Lucania avrà 10 posti letto; Eboli 7; Sarno 6, Polla, Salerno (Da Procida) Battipaglia e Scafati 8; Sapri, Cava e Oliveto Citra 4, Pagani 6. 50 sono quelli del Ruggi di Salerno.

Per Agropoli, infine, 6 posti letto, che stando alle rassicurazioni di Asl e Regione non andrebbero a sopprimere l’ospedale di Roccadaspide. L’apertura del nosocomio del Cilento costiero dovrebbe essere prevista per l’8 luglio. Il condizionale è d’obbligo visti i continui rinvii ma oggi anche il Governatore Vincenzo De Luca ha confermato la riapertura entro la prossima settimana.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it