Forlenza
AttualitàCilento

Agropoli, domani l’inaugurazione della prima “casa dell’acqua”

Sarà inaugurata domani, venerdì 26 giugno, alle ore 20.00, la prima “casa dell’acqua” sul territorio del Comune di Agropoli. Installata in via Taverne, nel parcheggio antistante l’ingresso del palazzetto dello sport “A. Di Concilio”, eroga acqua naturale, leggermente frizzante e frizzante. Si tratta di un primo passo, al quale ne seguiranno di nuovi, andando a coprire, con ulteriori “case dell’acqua” le diverse aree cittadine. I punti individuati per la collocazione degli ulteriori impianti di distribuzione pubblica dell’acqua sono: l’area portuale, piazza Gallo, l’area mercatale di Madonna del Carmine, località Mattine e località Moio. «Tali installazioni – fa sapere il sindaco Adamo Coppola - possono contribuire, oltre ad un risparmio in termini economici per le famiglie, anche alla salvaguardia ambientale mediante la riduzione della produzione di rifiuti plastici, riconducibili a bottiglie o altri contenitori generalmente impiegati per l’imballaggio». «Un importante passo – affermano l’assessore all’ambiente, Rosa Lampasona e il consigliere Franco Di Biasi, che ha collaborato al progetto – verso il plastic free. La possibilità di riutilizzo delle bottiglie, contribuirà a diminuire il consumo di plastica, la distribuzione e il trasporto».

Sarà inaugurata domani, venerdì 26 giugno, alle ore 20.00, la prima “casa dell’acqua” sul territorio del Comune di Agropoli. Installata in via Taverne, nel parcheggio antistante l’ingresso del palazzetto dello sport “A. Di Concilio”, eroga acqua naturale, leggermente frizzante e frizzante. Si tratta di un primo passo, al quale ne seguiranno di nuovi, andando a coprire, con ulteriori “case dell’acqua” le diverse aree cittadine. I punti individuati per la collocazione degli ulteriori impianti di distribuzione pubblica dell’acqua sono: l’area portuale, piazza Gallo, l’area mercatale di Madonna del Carmine, località Mattine e località Moio.

«Tali installazioni – fa sapere il sindaco Adamo Coppola – possono contribuire, oltre ad un risparmio in termini economici per le famiglie, anche alla salvaguardia ambientale mediante la riduzione della produzione di rifiuti plastici, riconducibili a bottiglie o altri contenitori generalmente impiegati per l’imballaggio».

«Un importante passo – affermano l’assessore all’ambiente, Rosa Lampasona e il consigliere Franco Di Biasi, che ha collaborato al progetto – verso il plastic free. La possibilità di riutilizzo delle bottiglie, contribuirà a diminuire il consumo di plastica, la distribuzione e il trasporto».

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it