Montecorice, spiagge accessibili a tutti. L’Ente si rimette alla disciplina regionale

“Oggi il Consiglio Comunale di Montecorice ha votato sulla gestione degli arenili pubblici. Nei giorni scorsi, in ossequio all’Ordinanza n. 50 della Regione Campania ed alle Linee Guida ivi prescritte, era stata presentata una proposta di gestione delle spiagge libere mediante app e turnazioni. Preso atto della recentissima Ordinanza della Regione, il Consiglio Comunale ha stralciato la proposta in relazione alla gestione delle spiagge libere, rimettendosi integralmente alla disciplina regionale che invita all’autoresponsabilità dell’utenza prescrivendo gli accorgimenti”.

Lo ha reso noto Pasquale Tarallo, vicesindaco di Montecorice. Gli amministratori del centro cilentano hanno fatto un passo indietro rispetto alle proposte immaginate precedentemente. Ciò in considerazione di quanto prescritto dal presidente della Regione Vincenzo De Luca che ha firmato un’ordinanza meno restrittiva rispetto a quella delle scorse settimane. I controlli restano consigliati ma saranno i bagnanti a doversi autodisciplinare sulle spiagge libere, evitando assembramenti e favorendo il distanziamento.

“In virtù di tale disciplina, non permangono limitazioni di fasce orarie nè di prenotazioni mediante app. E’ rimessa al Sindaco la possibilità di inserire ulteriori restringimenti qualora la situazione epidemiologica dovesse evolversi negativamente per la salute e l’igiene pubblica”, conclude il vicesindaco Tarallo.

Ti potrebbe interessare anche