Forlenza
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Agropoli, la richiesta dei residenti: più controlli nell’aria fornace

Arriva il weekend preoccupa la movida: cittadini chiedono controlli anche nell'area fornace. Timori anche nel centro cittadino

AGROPOLI. Urla e schiamazzi dall’area della Fornace. a lanciare l’allarme sono i residenti della zona, in particolare di viale Lombardia. con l’avvio della fase 2 alcuni ragazzini si radunerebbero prezzo la vecchia fabbrica di laterizi anche a tarda sera. In passato vi erano già state segnalazioni relative alla presenza di persone in zona che giocavano o consumavano alcolici; qualcuno scavalcava anche le pareti della struttura per raggiungere il terrazzo della fornace. Con l’emergenza coronavirus, però, i cittadini sono ancora più preoccupati da questi assembramenti e chiedono maggiore attenzione per l’intera zona che ricomprende anche il parco pubblico, facilmente accessibile e di notte privo di qualsiasi controllo.

Purtroppo nonostante l’emergenza covid soprattutto i più giovani sembrano non comprendere la necessità di avere adeguati comportamenti consoni alla situazione emergenziale.

La prova c’è stata già lo scorso weekend allorquando sono stati segnalati assembramenti presso il lungomare, il centro cittadino, il porto. Sabato sono state registrate anche due risse: la prima presso il Lido Azzurro e la seconda è iniziata al porto e si è conclusa in via San Francesco.

Ecco perché i cittadini manifestano preoccupazione e chiedono che vi sia un monitoraggio del territorio poiché negli ultimi tempi troppi comportamenti sono apparsi sopra le righe. La Fornace è soltanto una delle zone da cui arrivano segnalazioni, ma di recente sono stati registrati problemi anche nel centro cittadino. Giovani acquisterebbero alcoolici a basso prezzo presso un distributore per poi consumarli in strada tra urla e schiamazzi.

Continua dopo la pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it