Forlenza
CronacaGlobalIn Primo Piano

Campania: nuove limitazioni per le attività commerciali

Con decorrenza immediata e fino al 14 aprile 2020, ferme restando le misure statali e regionali vigenti, con riferimento al territorio regionale della Campania sono adottate le seguenti, ulteriori misure:

a) sono ulteriormente sospesi le attività e i servizi di ristorazione, fra cui pub, bar, gastronomie, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, anche con riferimento alla consegna a domicilio;
b) i supermercati e gli altri esercizi di vendita di beni di prima necessità possono effettuare consegne a domicilio soltanto di prodotti confezionati e da parte di personale protetto con appositi DPI (Dispositivi di Protezione Individuale);
c) è vietato lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, anche relativi ai generi alimentari. Sono esclusi dal divieto i negozi che si trovano nelle aree mercatali.

Lo prevede un’ordinanza del Governatore De Luca.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

6 commenti

  1. Caro governatore ho acquistato una pizzeria da asporto il 9 marzo 2020 a sala consilina e come ben sa dalle vostre ordinanze non ho mai aperto, quindi avendo investito i miei risparmi per i miei figli adesso mi trovo senza reddito e senza ammortizzatori sociali in quanto avendo aperto la partita IVA il 27 febbraio non posso neanche accedere ai 600 euro perché la legge prevede dal 23 febbraio. Adesso le chiedo con 3 figli a carico come pensa che debba fare un padre di famiglia? L unica soluzione è andare a rubare? È poi mi spieghi che differenza c’è tra fare la fila fuori dal supermercato o fuori da una pizzeria da asporto sempre con le dovute precauzioni? Penso che bisogna avere coraggio da parte vostra per cercare di capire che manca pochissimo per una rivolta civile. Poi mi faccia capire come dovrei pagare l affitto del negozio e di casa se non avete bloccato tutto. Poi ci sono le bollette, il finanziamento che mi sono fatto per la pizzeria, senza considerare la spesa per far mangiare i miei figli. Penso che a breve troverà parecchia gente che verrà a mangiare a casa sua e non le basterà l esercito perché ricordi bene, e la storia lo insegna, che quando un popolo è alla fame non ha paura di niente specialmente quando c’è in ballo la vita dei suo cari

  2. I negozi di elettrodomestici vorrei capire perché non possono aprile , CHI MI PAGA LE SPESE E I PIGIONI

  3. Caro De Luca la mia attività mi costa oltre 150€ giornaliero
    Fino ad oggi ho pagato tutte le tasse in scadenza bollette Enel e telefono senza percepire un centesimo dal Governo CONTE aveva promesso Aiuto ma come tanti no hanno capito alle SOCIETA srl ecc. No percepiamo niente.
    Dico solo una cosa se no Lavoriamo noi come Campano loro se noi chiudiamo ??????

  4. Sign de luca ma i 70 milioni donati dagli italiani alla protezione civile che fine faranno visto che a oggi ne sono solo spesi 7 forse x pagare le ferie di qualcuno grazie

  5. Caro Governatore noi abbiamo dovuto chiudere la nostra pizzeria da circa un mese non percepiamo nessun reddito siamo 5 persone in famiglia le spese non sono state bloccate perché la banca si è presa anche la rata di un finanziamento in corso ma lei crede che possiamo ancora continuare così tra non molto ci sarà una rivolta civile a meno che non veniamo a mangiare a casa sua

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it