CronacaVallo di Diano

Allarme dal Vallo di Diano: “servono farmaci e tamponi”

Vice sindaco di Auletta all'Ansa: "situazione preoccupante"

“Da rappresentante delle istituzioni del Vallo di Diano e da infetto da coronavirus chiedo a De Luca di fare presto. La nostra situazione è davvero preoccupante. Abbiamo bisogno di tamponi per salvare le persone”. Lo dice per telefono all’ANSA Antonio Addesso, vice sindaco di Auletta, dal proprio letto del reparto Covid – 19 dell’ospedale di Polla. Nel Vallo di Diano sono cinque i comuni posti in quarantena per l’elevato numero di contagi.

    “Abbiamo tantissime persone malate in casa con febbre – continua Addesso – e se riusciamo ad assisterle possono salvarsi. Dobbiamo fare presto. Ci servono i mezzi per curarle”.

    Antonio Addesso è giunto in ospedale in gravi condizioni dopo aver atteso inutilmente, presso la propria abitazione, per cinque giorni di essere sottoposto a tampone. Il suo stato di salute è migliorato e questa mattina ha voluto lanciare il suo appello.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ansa

Questo articolo è un lancio dell'agenzia Ansa

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it