CalcioSerie DSport

Serie D: Gelbison super, battuto il Cerignola

Goal e spettacolo allo stadio "Morra"

Terzo successo interno, il secondo consecutivo, per la Gelbison che, dopo aver battuto la Nocerina allo stadio “Morra”, supera anche il quotato Audace Cerignola di mr. Feola. Nel 2-1 finale Maio e De Foglio, con una rete per tempo, regalano i 3 punti al team cillentano, che trova , in pieno recupero, un super D’Agostino a sbarrare la porta alle sortite di marca pugliese.

La cronaca del match
Al primo minuto è Tagliamonte, per i padroni di casa, a cercare la via della rete, ma Cappa fa buona guardia. Al 9′ ancora cilentani pericolosi: un cross dal settore sinistro del campo attraversa tutta l’area di rigore, la palla che piomba all’interno dell’area piccola non viene raccolta, però, da nessuno degli avanti di Squillante. Al 14′ De Foglio, partito largo sul versante sinistro, rientra verso il centro del campo prima di scagliare un diagonale che termina a meno di un metro alla destra della porta dauna. Al 23′ Colletti, dai 20 metri, prova a sorprendere D’Agostino che alza, senza correre rischi, sopra la traversa, come successo 120 secondi prima a Rodriguez, murato dal portiere vallese. Dall’altra parte, al 26′. Tedesco si libera bene sulla trequarti prima di calciare dalla distanza, Cappa però para mettendoci i guantoni. Al 36′ la Gelbison passa: su punizione, battuta sul lato corto dell’area di rigore, è Maio, alla prima rete della stagione, a disegnare la traiettoria vincente che trafigge Cappa. I vallesi sfiorano il raddoppio dopo 3 minuti con Tedesco, il colpo di testa del 10 rossoblu viene deviata in corner dall’estremo difensore pugliese. Sull’angolo seguente è Mautone, invece, a costringere al riflesso decisivo ancora Cappa, che salva nuovamente i suoi. Chance ghiotta per l’Audace al 43′: D’Agostino si rivela superlativo nel suo intervento che chiude lo specchio, da pochi passi, a Sansone.
Nella ripresa il Cerignola cerca di partire in maniera più convinta: Loiodice, al 6′, calcia fuori, idem per Rodriguez, poco dopo il 10′. Al quarto d’ora Coletti, su piazzato, cerca di sorprendere D’Agostino, che abbranca la sfera, debole, senza particolari patemi. Nel miglior momento del Cerignola la Gelbison trova il raddoppio: De Foglio, da lontanissimo, sorprende Cappa, pescato fuori dai pali di competenza , per il momentaneo 2-0. Al 20′ D’Agostino, sul fronte opposto, torna super su Martiniello, chiedendo alla grande sulla girata del calciatore pugliese. Lo stesso portiere non può nulla sulla punizione di Sansone, dai 25 metri, che scavalca la barriera prima di depositarsi infondo al sacco. A 10′ dal termine Tancredi telefona un tiro a D’Agostino, sicuro nella presa della sfera. Nel finale il Cerignola, in pieno recupero, sfiora il pari due volte con Longhi. In entrambe le circostanze D’Agostino chiude alla grande lo specchio della porta, negando il 2-2 al Cerignola. Finisce quindi 2-1 per la Gelbison che sale a quota 34 punti in classifica, avvicinandosi ancora di più alla salvezza.

GELBISON-CERIGNOLA 2-1
GELBISON (3-5-2) D’Agostino, Onda, Cassaro, Maio (24′ st Marin), Giordano, Mautone, Pipolo (19′ st Caruso) Gori, Tagliamonte (24′ st De Gregorio), Tedesco (32′ st Tandara), De Foglio, A disp Cefariello, Orlando Simonetti, Passaro, Lorusso. All. Squillante
CERIGNOLA (4-3-3) Cappa, Caiazza (19′ st Russo), Tancredi (41′ st Celentano), De Cristoforo (24′ st Nembot), Longhi (6′ st Martiniello), De Cecco, Longo, Coletti, Rodriguez, Loiodice (10′ st Marotta), Sansone. A disp: Tricarico, Rosannia, Sindic, Cinque. All. Feola
Arbitro: Andreano di Prato (Castagna-Piatti)
Reti: Maio 39′ pt, De Foglio 18′ st, Sansone 70′ st
Note: giornata soleggiata
Ammoniti: D’Agostino, Cappa, Cassaro, Gori, Caruso
Espulsi: Recupero: 1′ p.t. 5′ s.t.
Spettatori: 600 circa Campo: sintetico

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it