Montella PrismArredo
AlburniAttualitàCilentoIn Primo PianoVallo di Diano

Allerta Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti da Cilento e Diano

Si attendono i risultati dei tamponi su un giovane di Camerota e una donna in isolamento a Vallo

Nuovi ordini di quarantena sono scattati nei comuni del Cilento e Vallo di Diano. Un caso sospetto all’ospedale San Luca. In tutto il territorio resta alta l’attenzione per fronteggiare la possibile diffusione del Coronaviris. Attenzionati soprattutto i cittadini che rientrano dai centri del Nord ritenuti focolai del virus. Da ieri è scattata la profilassi per alcune persone ritentate a Sant’Angelo a Fasanella, Castelnuovo Cilento e Polla. Nel primo caso è interessata una persona rientrata da Vò Euganeo, in Provincia di Padova. Nel secondo si tratta di un cilentano tornato da Codogno. A firmare le ordinanze i sindaci Gaspare Salomone e Eros Lamaida. A Polla il sindaco Rocco Giuliano ha messo in quarantena a scopo meramente cautelare un giovane che presentava sintomi febbrili, tornato di recente dal lodigiano.

Si tratta soltanto degli ultimi casi dopo quelli di Camerota, Buccino, Sapri, Celle di Bulgheria, Roccagloriosa e Agropoli. A Lentiscosa è stato effettuato il tampone alla famiglia messa in quarantena. Si attende il risultato per domani. La situazione generale sta creando panico anche nelle strutture sanitarie dove arrivano persone in pronto soccorso con il timore di aver contratto il Virus. A tal proposito il direttore sanitario dell’ospedale San Luca, Adriano De Vita ricorda che “in caso di sospetti, non bisogna assolutamente recarsi in pronto soccorso dove, prevalentemente si trovano persone già fragili e si rischia il contagio o di essere contagiati. A ciò si aggiunge anche il rischio di paralisi dell’assistenza, danneggiando seriamente anche persone che necessitano di cure immediate salvavita. Sarà il personale sanitario del Servizio di Prevenzione e Protezione a recarsi presso le abitazioni delle persone che presentano la sintomatologia tipica del Coronavirus”.

Per eventuali casa sospetti al San Luca è stata allestita una tenda della Misericordia. Qui si è recata una donna di un centro del Cilento collinare di recente rientrata da Padova con sintomi sospetti. In attesa dei risultati dei test è stata messa in quarantena.

Intanto sono state sospese le manifestazioni per il carnevale a Sapri, Capaccio, Stio ed Eboli. Ad Agropoli la sfilata si è svolta regolamentare. Nel Golfo di Policastro il sindaco di Sapri Antonio Gentile ha inviato i cittadini a non allarmarsi. “Al momento – dice – non ci sono casi e le misure adottate sono solo di tipo preventivo. Vi invito a non inseguire fake news o chat varie ma a seguire solo i canali istituzionali”. Ieri sera a Sapri si è svolta anche una riunione del comitato dei sindaci del distretto sanitario 71.

Ad Aquara l’amministrazione comunale ha sollecitato i gestori di tutti i luoghi pubblici a mantenere una buona igiene delle superfici ad immediato contatto con i clienti. A Montano Antilia il sindaco Luciano Trivelli ha annunciato la distribuzione in tutte le scuole di salviettine monouso e sapone igienizzante. Intanto oggi e domani scuole chiuse a Montecorvino Rovella. Scuole chiuse anche a Buccino e Castelnuovo Cilento.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it