Montella PrismArredo
AttualitàVallo di Diano

“Fare futuro, antagonisti di mafia e corruzione”: incontro a Padula

L'iniziativa il prossimo 29 febbraio nell'ambito del progetto “Prevenzione della corruzione -testimonianze- da Joe Petrosino ai giorni nostri”

Si terrà sabato 29 febbraio 2020 alle ore 18.00, presso la Casa Museo Joe Petrosino nel centro storico di Padula, l’incontro sul tema “Fare futuro, antagonisti di mafia e corruzione” inserito nel progetto “Prevenzione della corruzione -testimonianze- da Joe Petrosino ai giorni nostri”.

I saluti istituzionali saranno affidati a Paolo Imparato, sindaco di Padula, e a Filomena Chiappardo, assessore alla Cultura del Comune di Padula.

Ad introdurre i lavori sarà Francesco Cardiello, segretario generale del Comune di Padula e referente del progetto. Interverranno Riccardo Christian Falcone, in rappresentanza di Libera-associazioni, nomi e numeri contro le mafie-, Matteo Zarrella, già Presidente del Tribunale di Lagonegro, Renato Natale, sindaco di Casal di Principe e vicepresidente di Avviso Pubblico, Augusto Di Meo, testimone dell’omicidio di don Peppe Diana. A moderare sarà il giornalista Lorenzo Peluso.

“Il progetto ha quest’anno l’obiettivo di formazione della società civile e diamo inizio alla collaborazione con Avviso Pubblico – hanno dichiarato il sindaco Imparato e l’assessore Chiappardo – Siamo onorati di poter accogliere nella Casa Museo ospiti importanti, che sono testimoni autentici di lotta alla corruzione. Il Museo diventa sempre più spazio di dialogo e confronto, confrontando l’esperienza di Joe Petrosino con coloro i quali oggi dimostrano lo stesso coraggio e la stessa determinazione”.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it