Montella PrismArredo
AlburniCronacaIn Primo Piano

Ottati: ucciso Billo, il cane adottato dalla comunità

L'animale potrebbe essere stato ucciso con un colpo alla testa o investito

OTTATI. Billo, cane residenziale di Ottati, trovato morto sulle scale, colpito con una botta in testa. Sgomento, rabbia, indignazione tra coloro che lo avevano “adottato”. Non si sa se sia stato investito da un’auto o deliberatamente picchiato e ucciso da qualcuno, fatto sta che l’amico a 4 zampe di alcuni cittadini ottatesi ha trovato la morte.

Dopo aver appreso del decesso di Billo sono molti i commenti che danno sfogo alla rabbia di quanti, tra gli abitanti, lo avevano accolto mentre altri continuavano a trattarlo come un randagio indesiderato. Al suo arrivo nel borgo, Billo aveva entrambi gli occhi, poi un calcio gli aveva fatto perdere quello sinistro.

«In paese ci sono persone che non amano gli animali e si permettono di maltrattarli – dichiara una cittadina ottatese – Billo aveva il microchip, come cane residenziale di Ottati e intestato all’ex sindaco Doddato. Billo rischiava di andare in canile e il già sindaco Eduardo, per evitare questo mi propose di prendermi cura di lui mentre lui lo avrebbe registrato come cane residenziale. Billo, il caro Billo voleva solo un poco di amore, qualche carezza. Perché ucciderlo così? Perché?».

Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da 4 mesi a 2 anni.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Un commento

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it