Majestic
CilentoIn Primo PianoPolitica

Agropoli, proteste pro ospedale: Alfieri indignato

Alfieri accusa i manifestanti, ma Fratelli d'Italia contrattacca: "De Luca ferisce Agropoli"

AGROPOLI. Lo scorso giovedì16 gennaio, durante l’inaugurazione della Caserma della Guardia di Finanza, alcuni cittadini hanno protestato a favore dell’ospedale di Agropoli e contro il Governatore Vincenzo De Luca atteso in città ma poi risultato assente. Il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri, ha espresso le sue considerazioni per ciò che è accaduto, mostrandosi e indignato per la protesta

“Ci troviamo in una inaugurazione circondati da un frastuono di persone che stanno facendo del male alla comunità perché fanno critiche inutili, fanno male alla città e soprattutto danneggiano inconsapevolmente quello che è un percorso virtuoso di questa città, facendola apparire come non è. Si intestano la parole del popolo che non hanno, parlano a nome del popolo ma non rappresentano nessuno, rappresentano solo se stessi utilizzando strumenti come i social che gli fanno conquistare una piazza che non hanno. Oggi potevano rovinare e hanno rovinato in parte una bella giornata per la città di Agropoli. Io mi rivolgo a quel popolo che gli dicesse che loro non sono rappresentati da queste persone, forse non gliele dice nessuno per paura che poi si scagliano contro con la violenza e la volgarità che utilizzano tutti i giorni”, ha detto nel corso della cerimonia

Alfieri ha proseguito criticando gli organizzatori: “Per colpa di persone che nulla hanno a che fare con il popolo ma si intestano di rappresentarlo hanno evitato la possibilità di poter festeggiare con tutte le istituzioni. In una città che, in questa giornata, ha accolto un’importante inaugurazione, dove ci sono importanti autorità militari, civili, parte della magistratura però proprio per annunciare stupidaggini hanno evitato che alcuni pezzi delle istituzioni importanti fossero presenti qui ad Agropoli.”

In conclusione, sull’assenza di De Luca ha affermato: “Quando si annunciano pagliacciate le conseguenze possono essere anche queste. Io non parlo a nome di De Luca ma da cittadino”. Insomma il presidente della Giunta Regionale potrebbe aver dato forfait proprio per le voci di una contestazione.

Secondo il coordinatore di Fratelli d’Italia ad Agropoli, Michele Pizza, in questo modo “De Luca ferisce Agropoli con promesse mai mantenute e doveri istituzionali non presenziati”. Secondo Pizza l’assenza alla cerimonia di inaugurazione della guardia di finanza rappresenta “Una grave mancanza di rispetto per la città, il corpo della Finanza e per l’intero bacino elettorale”. “Ogni nodo viene al pettine e crediamo che il tuo nodo sia ormai giunto”, ha concluso il coordinato di Fratelli d’Italia.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Angela Bonora

Studia Scienze della Comunicazione, è appassionata ai film del cinema e ai telefilm stranieri. Nel tempo libero legge molti libri soprattutto romanzi e gialli. Le piace leggere i giornali da cui apprende molte informazioni di cultura generale ed è per questo che le è sempre piaciuto fare la giornalista, iniziando così a scrivere articoli.

Un commento

  1. credo che il dott. Alfieri debba fare un immenso mea culpa anzichè criticare il popolo agropolese che giustamente rivendica un ospedale vero e non un fantoccio elettorale. Ci vuole spiegare di grazia di chi è la colpa della chiusura? Forse della sua testardaggine nel volere a tutti i costi l’ospedale nella rete dell’emergenza anzichè accontentarsi del polo oncologico previsto che poi è finito a pagani con i relativi investimenti milionari che tanto avrebbero potuto fare anche per l’economia cittadina? E’ troppo facile sparare al bersaglio grosso quando invece la verità è che il fallimento politico da lui generato ha un nome e un cognome. Il suo.

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it