Montella PrismArredo
AttualitàCilento

Porto di San Marco di Castellabate, scattano i controlli

Al via i controlli alla circolazione

CASTELLABATE. Scattano i controlli nel porto di San Marco di Castellabate. La guardia costiera, guidata a livello locale dal Luogotenente Sandro Rizzo, effettuerà verifiche sul rispetto dell’ordinanza che disciplina la sosta all’interno dell’area portuale della frazione del Comune di Castellabate. Un provvedimento del 31 dicembre scorso, infatti, fissa precise regole per automobilisti e pedoni. Se per questi ultimi vigono le disposizioni consuete che mirano ad evitare loro pericoli, per i conducenti sono stati indicati specifici divieti.

L’ordinanza per il porto di San Marco

In particolare si consente circolazione e fermata unicamente ai veicoli muniti di apposito “permesso di accesso in porto” rilasciato dall’Autorità Marittima. Gli automobilisti che assumeranno un comportamento contrario alle prescrizioni, dopo il primo avviso, si vedranno il veicolo rimosso d’ufficio a spese del proprietario.

La guardia costiera, inoltre, procederà anche alla relativa contestazione degli addebiti. Sarà comunque concessa ai veicoli la possibilità di effettuare solo la fermata presso il porto di San Marco di Castellabate, per il tempo strettamente necessario alle operazioni commerciali senza lasciarlo incustodito, negli appositi stalli laddove realizzati da parte del Comune.

Le prescrizioni

Queste le prescrizioni per le aree del porto di San Marco di Castellabate: Molo Sopraflutto: accesso solo se minuti di permesso; Banchina di Riva: divieto di circolazione; Molo di Sottoflutto: consentita la circolazione e la fermata dei soli veicoli autorizzati dall’Ufficio locale marittimo di Santa Maria di Castellabate per il tempo strettamente necessario allo svolgimento delle previste operazioni commerciali.

Tags

2 commenti

  1. Il mio consiglio è lasciarli da soli; gente spocchiosa che non comprende cosa sia il turismo per un sacco di attività del territorio…..tanto nella loro arroganza è sfortunatamente incluso uno stipendio che proviene dalle nostre tasse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it