Concessioni demaniali: a Capaccio Paestum prime proroghe fino al 2033

La Città dei Templi tra le prime ad applicare la disposizione di legge che permette l'estensione delle concessioni

Vito Barlotti, titolare del Lido Paestum, è un giovane imprenditore del settore balneare che da ieri ha ottenuto dal Comune di Capaccio Paestum l’estensione della concessione demaniale del suo stabilimento fino al 2033. “Altri atti, analoghi a questo, seguiranno da qui in poi” fanno sapere dal Comune che sta ricevendo e iniziando ad accogliere la richiesta della proroga da parte dei titolari di concessioni demaniali.

“La disposizione di legge che estende le concessioni ha trovato a Capaccio Paestum un’applicazione particolarmente rapida. Così da assicurare certezze e serenità a un comparto produttivo che è fra i pilastri della nostra economia”.

I titolari di concessioni demaniali, per ottenere la proroga al 2033 dovranno essere in regola con il pagamento dei tributi comunali. D’altronde il sindaco Franco Alfieri, che ha affidato la delega alla fascia costiera al consigliere Antonio Di Filippo, fin dal suo insediamento ha puntato sulla riqualificazione della costa, annunciando lavori su un primo tratto i cui risultati saranno visibili fin dalla prossima estate, un primo tratto che sarà un modello di come dovrà essere modificata l’intera fascia costiera e che sarà quello della località Laura.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Filippo Di Pasquale

Laureato in giurisprudenza, collabora con InfoCilento occupandosi di cronaca attualità e cultura. E' appassionato di musica, eventi e tradizioni locali. Segue con attenzione gli sviluppi sociali del territorio del Vallo di Diano e del Cilento.