Montella PrismArredo
CalcioCampionati RegionaliSport

Eccellenza: Coppa Italia, la Polisportiva sfiora l’impresa

I cilentani vincono ma non basta, giallorossi fuori dalla finalissima

Grande prova della Polisportiva Santa Maria che vince 2 a 0 la sfida di ritorno della semifinale di Coppa Italia Dilettanti contro il Costa d’Amalfi. Un risultato che non basta per ribaltare il 3 a 0 dell’andata e ad accedere in finale. Applausi a fine per la compagine di Pirozzi che ha giocato fino alla fine cercando di rimontare il passivo dell’andata.

Il primo acuto è però del Costa d’Amalfi in contropiede con Mansi, che strozza il suo diagonale. La risposta, in maglia bianca, è con un tiro, centrale tra le braccia di Scognamiglio, di Masocco. Spinge la Polisportiva che sfiora il vantaggio al 9’ con un colpo di testa di Landolfi, sugli sviluppi di un corner, e sulla ribattuta della difesa, D’Angolo guadagna ancora un corner. Sessanta secondi dopo è ancora pericolosa la Polisportiva, stavolta con un tiro di Dentice smorzato dalla compagine ospite. È il preludio al vantaggio giallorosso che arriva al 13’ con un colpo di testa del capitano Alessandro Itri, che finalizza al meglio un corner battuto da Masocco. La Polisportiva continua a spingere, mentre il Costa d’Amalfi gioca sulla difensiva, forte del 3 a 0 dell’andata. Si fa vedere però la squadra di Ferullo al 28’ con Apicella che approfitta di una indecisione di Itri, ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Al 34’ nuovamente padroni di casa pericolosi: punizione di Dentice e girata con la testa di Pellegrino, palla d’un soffio sul fondo. Al 39’ bella giocata sull’asse Pellegrino-De Sio, ma la conclusione finale di D’Angolo è alta sulla traversa. Poco prima dell’intervallo, secondo cambio forzato del primo tempo per Pirozzi, che manda in campo prima Coulibaly al posto di Landolfi e poi Fernando al posto di De Sio. Allo scadere, D’Angolo crossa verso il centro dell’area piccola, e tiro di Fernando bloccato in due tempi dal portiere ospite.

La ripresa si riapre con i giallorossi subito in attacco con Pellegrino che sfiora il 2 a 0 dopo appena venti secondi. Dopo un quarto d’ora della seconda frazione, il tecnico dei giallorossi mette nella mischia Margiotta e Capozzoli al posto di Pellegrino e D’Angolo. Sul primo spunto del fantasista di Aquara esce non in modo impeccabile Scognamiglio, che si rifà sulla conclusione ravvicinata di Coulibaly. Al 19’ risposta del Costa d’Amalfi con Lettieri che calcia però male. La Polisportiva riapre definitivamente il discorso qualificazione al 25’ quando Capozzoli va via sulla fascia e serve l’accorrente Della Torre che di piattone supera Scognamiglio per il 2 a 0. È un assedio dei giallorossi che al 43’ hanno la palla del terzo gol con Chiariello. Nel primo dei cinque minuti di recupero, Di Mauro scivola via sulla fascia sinistra e serve Margiotta, la palla si spegne sul fondo. Il forcing finale viene respinto dal Costa d’Amalfi che approda così i finale, ma applausi per la Polisportiva da parte del proprio pubblico.

Tags
Continua dopo la pubblicità
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it