CalcioSerie DSport

Serie D: Gelbison beffata nel finale

Dopo il pari di Uliano cilentani beffati nel recupero da D'Orsi

Ripartiva da Andria, dopo la sosta natalizia, la marcia in campionato della Gelbison. Nel diciottesimo turno di Serie D, il primo del girone di ritorno, i rossoblu erano impegnati, in terra pugliese, allo stadio “Degli Ulivi”. Termina 2-1 in favore dei pugliesi che battono nel finale i vallesi. I padroni di casa, guidati dal tecnico Favarin, inseguivano i rossoblu, prima del fischio iniziale affidato al sig. Marco Di Loreto della sezione arbitrale di Terni, di tre punti in classifica. Il tecnico Squillante, dal primo minuto, si affidava al 3-5-2 di partenza. Spazio cosi a D’Agostino tra i pali, Giordano, Cassaro e De Gregorio in difesa, Caruso e Onda sui binari esterni, con Marin, Uliano e Esposito in mediana, davanti attacco affidato al tandem formato da Orlando e Simonetti.

Il match
La Gelbison cerca di partire subito forte: al 1′ è Caruso a provare a sorprendere, senza successo, la retroguardia pugliese. Al 9′ ancora cilentani pericolosi con Onda, nuovo arrivo dal mercato dicembrino, che calcia di poco sul fondo senza impensierire cosi Segantini, estremo difensore locale. Al 17′ si vede la Fidelis che con Palazzo, su piazzato, calcia per la prima volta verso la porta di D’Agostino. Dopo un avvio a razzo la gara cala di tono: i cilentani si rifanno vivi nella metà campo avversaria al 36′ con Esposito che sbaglia, però, l’ultimo passaggio senza riuscire a servire, cosi, Orlano e Simonetti, ben appostati. Dall’altra parte Yeboah, ex di turno, manca il punto del vantaggio, di testa, da distanza ravvicinata, al 40′. Cosi dopo 1 minuto di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0.


Nella ripresa la Fidelis Andria trova la rete del momentaneo 1-0 con D’Orsi, altro ex di turno in forza ai pugliesi, che al 5′ porta i padroni di casa avanti. Al 13′ i ragazzi di Favarin restano in 10 per l’espulsione inflitta a Porcaro, che concede cosi il vantaggio numerico in campo ai vallesi per oltre mezzora. Squillante, col passare dei minuti, inserisce forze fresche, dando spazio ai vari Zanghi e Gori, che rilevano Esposito e Cassaro, cercando di alzare cosi anche il baricentro dei suoi. I rossoblu arrivano al punto del pari al 36′ su rigore: dal dischetto è Uliano a riportare il match sul parziale di parità. Nei minuti di recupero arriva però la beffa: D’Orsi riporta avanti i pugliesi riportando il risultando in favore della Fidelis Andria. Termina cosi per 2-1: la Gelbison esce cosi sconfitta dal Degli Ulivi di Andria.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it