Le Sardine scendono in piazza Paestum

Non solo politica ma anche solidarietà

CAPACCIO PAESTUM. Sardine in piazza a Paestum. Dopo l’appuntamento di sabato scorso ad Agropoli è il gruppo capaccese del movimento a scendere in strada nella città dei templi. L’appuntamento è per domenica pomeriggio (22 dicembre) presso via Magna Grecia, nella zona archeologica, a partire dalle ore 18.

Iniziativa delle Sardine anche all’insegna della solidarietà

Le Sardine di Capaccio Paestum, come del resto quelle che stanno scendendo in piazza in tutta Italia, intendono opporre, ad un becero linguaggio basato sulla paura e la divisione, un atteggiamento rispettoso e privo di insulti. Un modo per dimostrare che c’è la possibilità di fare politica senza offendere. L’obiettivo del Movimento delle Sardine è quello di trasformare la piazza in un luogo creativo, colorato e gioioso. Il tam tam si sta diffondendo già da alcune settimane sui social.

L’obiettivo dell’iniziativa di domenica, però, avrà anche fini sociali: “Portate degli alimenti in scatola per chi è in difficoltà: troverete dei volontari con delle ceste, che raccoglieranno le vostre donazioni”, fanno sapere gli organizzatori.

Il messaggio della piazza

“Il messaggio che si solleverà dalla piazza non deve essere un monito contro qualcuno in particolare, quindi vi invitiamo ad evitare cartelli o messaggi diretti contro un solo personaggio politico – fanno sapere le sardine pestane – In nessun caso saranno ammessi cartelli o messaggi offensivi, denigratori o violenti. L’obiettivo che ci siamo posti è quello di innescare una svolta culturale a partire da una sana dialettica”.

Il programma

Il programma della giornata inizierà alle ore 18 con un momento durante il quale dei giovanissimi ragazzi reciteranno i 12 articoli fondamentali della Costituzione. Seguiranno degli interventi da parte degli organizzatori e alcuni video messaggi. L’evento terminerà con i saluti accompagnati da “Bella Ciao”.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Sostieni l'informazione indipendente