Montella PrismArredo
CalcioCampionati RegionaliSport

Eccellenza: Polisportiva alle semifinali di Coppa

Superata la Palmese in una gara rocambolesca

Palmese e Polisportiva, allo stadio “Squitieri” di Sarno, cercavano il pass   valido per l’accesso alle semifinali di Coppa Italia riservata alle società d’Eccellenza campane. Si ripartiva dal parziale di 1-1 maturato 15 giorni fa in terra cilentana, con reti di Margiotta, sponda giallorossa, e Petrarca, per i rossoneri. I giallorossi tornano al 4-3-3 caro al tecnico Pirozzi, affidando a Pellegrino il centro dell’attacco, dove manca lo squalificato Margiotta.


La cronaca del match
Il primo squillo del match giunge al minuto numero otto, quando Cozzolino, dall’arco dei sedici metri impegna Grieco, bravo nell’intervento in presa bassa. Sul ribaltamento di fronte Capozzoli entra in area e viene steso da Adiletta. Il direttore di gara, Della Corte di Napoli, comanda la massima punizione. Dagli undici metri si presenta Pellegrino che spiazza Corvino, per il vantaggio ospite. Al 17′ arriva anche il raddoppio dei cilentani con Simonetti, che dopo una bella azione scarica dai venti metri trafiggendo per la seconda volta Corvino, non perfetto nella circostanza. Al 27′ Ciccone mette in mezzo combinando con Cozzolino, anticipato però dall’uscita in presa alta di Grieco. Al 29′ è Capozzoli, invece, dopo un batti e ribatti a cercare la via della rete, la palla deviata da un calciatore avversario termina però sul fondo. Al 36′ di gioco ancora rigore per la Polisportiva, per strattonamento sul dischetto del rigore su Cherillo. Dagli undici metri lo stesso ex Pomigliano a trasformare sceglendo la stessa traiettoria preferita da Pellegrino in precedenza. Al 41′ si fa vedere la Palmese con Cozzolino, che in sforbiciata manda alto sopra la traversa, non va meglio a Russo al 43′ che dai 25 metri manda di un metro alla destra di Grieco. L’estremo difensore giallorosso deve superarsi al 46′, quando sugli sviluppi di un corner è prodigioso nel suo intervento, che salva il risultato con la complicità poi della retroguardia ospite che allontana la minaccia.
Nella ripresa partono subito forte i padroni di casa che accorciano le distanze al 2′ di gioco con Aracri, bravo a pennellare una traiettoria su punizione sulla quale Grieco non può arrivare.

La Polisportiva risponde prontamente al minuto numero 8 con Cherillo, che dal limite dell’area prova a centrare l’angolino più lontano, mancando di poco il bersaglio. Al 22′ Palmese vicino al goal con Ciccone, che entra in area e spara su Grieco, bravo nel primo intervento e fortunato sulla respinta degli avanti rossoneri chiusi in angolo poi dai difensori ospiti. Dopo quattro giri di lancette è D’Andrea, dai 20 metri, a dare potenza al suo destro, che termina abbondantemente alto sopra la trasversale. Al 28 Palmese ancora a segno con Ciccone, bravo a concretizzare un’azione convulsa e prolungata al limite dell’area dei ragazzi di Pirozzi. Gli ospiti provano a riportarsi sul doppio vantaggio con Pellegrino, al 31′, che costringe all’intervento in presa bassa Corvino. La Palmese, in un finale infuocato, si rende ancora viva al 32′ con una discesa sul settore sinistro offensivo, chiusa affannosamente in angolo. Dall’altra parte, al 35,’ è D’Angolo a sfiorare il quarto goal per la Polisportiva, con palla che sibila vicino al palo destro difeso da Corvino. L’ultima emozione arriva al 90′ dopo, quando un retropassaggio forzato dei rossoneri concede a Pellegrino, entrato in area, l’opportunità di calciare in rete, la punta, stanchissima, sparacchia alto sopra la traversa della Palmese. Nei cinque di recupero non succede più nulla, la Polisportiva, grazie al 2-3 conclusivo, si qualifica in semifinale, dove troverà il Costa d’Amalfi.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it