Comprooro
AlburniAttualitàCilentoVallo di Diano

Verifiche sismiche su edifici pubblici: possibili fondi per Cilento e Diano

Ecco tutti i comuni che potrebbero beneficiare delle risorse

Approvato il decreto per le verifiche sismiche di edifici strategici. E’ stato pubblicato sul Burc il decreto che approva gli elenchi delle istanze presentate da 260 comuni della Regione Campania per le verifiche sismiche di scuole, presidi sanitari di 118, edifici di protezione civile, caserme, municipi e infrastrutture viarie, ponti.

La redazione delle verifiche sismiche è necessaria per la richiesta di finanziamenti pubblici per la messa in sicurezza e la Regione, per volontà del Presidente Vincenzo De Luca, si è impegnata a coprire le richieste dei comuni per la copertura delle spese tecniche: “I Comuni hanno serie difficoltà a coprire le spese tecniche per i professionisti e la Regione come sempre li supporta creando così anche occasione di lavoro per i tecnici”.

Le istanze pervenute sono 1136, per richieste che superano i 5 milioni di euro. Verrà approvata successivamente la delibera per la copertura delle richieste, nonché il decreto di approvazione dell’avviso di short list per la individuazione dei tecnici esperti con cui i  comuni potranno a loro volta stipulare convenzioni con i tecnici e geologi della regione che saranno scelti.

Intanto tra le proposte potenzialmente finanziabili diverse riguardano il comprensorio del Cilento, Vallo di Diano e Alburni: Caggiano (Scuola Mattina), Sala Consilina (edificio (via Garibaldi), Atena Lucana(casa comunale), Bonabitacolo (scuola materna), Montesano sulla Marcellana (immobile x UTVC), Monteforte Cilento (casa comunale), Roccadaspide (casa comunale sede di C.O.C.), Controne (casa comunale), Rofrano (Municipio), Altavilla Silentina (casa comunale), Campora (casa comunale), Auletta (caserma carabinieri), Monte San Giacomo (municipio), Ottati (casa comunale), Roscigno (edificio comunale), Orria (edificio scolastico del Capoluogo), Albanella (Ponte via Palata), San Mauro La Bruca (casa comunale), Palomonte (scuola primaria e secondaria inferiore), Sant’Arsenio (casa di riposo per anziani), Alfano (casa comunale), Celle di Bulgheria (scuola materna e primaria di Poderia), Cicerale (edificio scolastico), Perito (scuola Ostigliano), Ogliastro Cilento (scuola materna), Ceraso (casa comunale). Tra gli enti esclusi Padula, poiché l’istanza è stata presentata oltre i termini.

Tags

Ti potrebbero interessare

Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it