Capaccio Paestum “guarda” al Parco e progetta una rete di sentieri

Comune punta anche a realizzare itinerario culturale europeo

Il Comune di Capaccio Paestum “guarda” verso il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e programma una rete di sentieri e percorsi per le escursioni da realizzare secondo le linee guida dell’Ente. L’iniziativa nasce da una proposta dell’Associazione “GeoTrek Paestum” che punta a riqualificare i sentieri presenti sul territorio attraverso la catalogazione degli stessi, la predisposizione della segnaletica, opere di piccola manutenzione e nel complesso interventi di valorizzazione degli aspetti naturalistici, storici e culturali.

Il Parco, insieme all’Ente riserva naturale Foce Sele – Tanagro, la Comunità Montana e il Consorzio Sinistra Sele, sarà coinvolto nel progetto. Spetterà ora agli uffici comunali procedere agli interventi conseguenziali.

Questa non è l’unica iniziativa che il Comune di Capaccio Paestum, guidato dal sindaco Franco Alfieri, punta a realizzare per la valorizzazione del territorio. L’Ente, infatti, ha deciso di avviare l’iter per la creazione di Itinerari Culturali, ovvero itinerari che attraversano più paesi europei valorizzandone i caratteri comuni.

Gli Itinerari Culturali sono stati istituiti nel 1987, il primo di essi è stato il Cammino di Santiago. Capaccio prevede un progetto che in una prima fase coinvolgerà anche Grecia, Croazia e Albania

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE